Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:20 METEO:FIRENZE16°28°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 16 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Urla e paura: un grosso squalo davanti alla spiaggia di Gran Canaria

Cronaca lunedì 06 maggio 2024 ore 21:00

Frana nell'ex discarica, liquami invadono le strade

Lo smottamento nell'ex discarica di Cava Fornace
Lo smottamento nell'ex discarica di Cava Fornace
Foto di: Comitato Strettoia / Facebook

Lo sversamento ha interessato anche l'Aurelia e richiesto l'intervento di Protezione Civile e Vigili del Fuoco: "Attendiamo i risultati da Arpat"



PIETRASANTA — Lo smottamento di un argine con conseguente sversamento di liquami si è verificato stamani verso le 6,30 all’interno dell’ex discarica di Cava Fornace a Pietrasanta, con interessamento della viabilità - inclusa l'Aurelia - e delle aree limitrofe.

Il sindaco Alberto Stefano Giovannetti ha attivato il Centro operativo comunale (Coc), mentre la popolazione è raggiunta da un'informativa sulla delicata situazione tramite alert system. Avvisati dell'accaduto Arpat, Regione Toscana e Centro Situazioni (Ce.Si) della Provincia di Lucca, mentre sul posto sono accorsi tecnici di protezione civile comunale, vigili del fuoco e polizia municipale.

Poco prima delle 12,30 Programma Ambiente Apuane, la società incaricata della gestione della discarica, ha fatto sapere che il suo "personale tecnico e operativo è pienamente impegnato sul posto in tutte le attività necessarie per la messa in sicurezza del sito".

Come detto, sul posto è intervenuta anche Arpat, al fine di acquisire informazioni sull'accaduto ed effettuare il campionamento delle acque fuoriuscite, che sono state inviate ai laboratori per le verifiche analitiche. L'agenzia ha fatto sapere che i risultati di tali analisi saranno resi noti appena possibile.

"Durante il sopralluogo è stato verificato che il crollo e la conseguente fuoriuscita delle acque hanno riguardato la parte della discarica posta a sud est e attualmente non coltivata . ha specificato in una nota Arpat - il crollo non ha coinvolto aree attrezzate della stessa, né aree dedicate ad accogliere materiali, anche contenenti amianto, in attesa di essere posizionati a destino".

Come specificato durante la conferenza stampa a cui hanno preso parte i due sindaci, Giovannetti per Pietrasanta e Gianni Lorenzetti per Montignoso, una parte del liquido che fuoriusciva dal versante è stata convogliata in fognatura nera grazie all’intervento di Gaia; un’altra parte in una vasca di prima pioggia della stessa discarica e in una porzione ulteriore recuperata da autobotti messe a disposizione dallo stesso gestore del servizio idrico.

"Ci saranno poi le sedi opportune per accertare cause e responsabilità di quello che è successo, fermo restando l’obbligo a carico del gestore della discarica di presentarci una relazione sull’evento e di collaborare al ripristino dei luoghi - ha commentato Giovannetti - di certo, vista la prova conclamata della fragilità di quest’area, oggi più che mai pensare di alzare a 98 metri la quota di conferimento in discarica è del tutto fuori discussione".

"Non sembra esserci un pericolo immediato - ha aggiunto Lorenzetti - il cemento amianto, contenuto in apposite celle compatte non è interessato dallo smottamento che ha coinvolto gli argini della discarica. L'ipotesi di acque piovane mescolate a terre non sembra rappresentare un pericolo, ma attendiamo conferme o smentite da Arpat che sta conducendo le analisi. È essenziale comprendere cosa è accaduto e valutare".

L'ultimo aggiornamento arriva quindi dalla società Programma Ambiente Apuane, che attorno alle 19,30 ha specificato come il lavoro dei tecnici e degli operai abbia permesso mettere sotto controllo la situazione. "Il riversamento esterno all’impianto è stato contenuto ed è stata avviata una procedura d’urgenza che prevede l’intervento delle autobotti il cui compito sarà di caricare il materiale fuoriuscito - hanno specificato - le operazioni sono già iniziate e proseguiranno al ritmo di 20 camion al giorno. In questo momento, comunque, non ci sono fuoriuscite all’esterno della discarica".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno