Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:58 METEO:FIRENZE8°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 07 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il crollo degli edifici ore dopo il sisma in Turchia: i video ripresi con gli smartphone

Cultura sabato 03 dicembre 2022 ore 16:24

Tutti gli animali della Commedia in uno studio toscano

divina commedia

Sono circa 90 le presenze con ali, zampe e coda censite nel divino poema dantesco e raccolte nel bestiario di uno studioso dell'Università di Pisa



PISA — Un vero e proprio zoo dantesco, quello che popola la Divina Commedia: tra lupi, pecore e agnelli, api, lucciole e serpenti, aquile e animali mitologici come la fenice e il grifone sono circa 90 le presenze animali censite nel Poema di Dante Alighieri. Ebbene: ora le divine bestiole sono tutte raccolte all'interno del volume del professor Leonardo Canova dell'Università di Pisa che per primo ha effettuato uno studio sistematico sul mondo animale di Dante.

Si tratta del "Bestiario onomasiologico della Commedia", che ha analizzato la presenza degli animali nel capolavoro poetico. Canova, docente all’Università di Pisa dove collabora nell’ambito del progetto Hypermedia Dante Network e assegnista presso l’Opera del Vocabolario italiano, ha iniziato la sua ricerca sulla dantesca arca di Noè durante il dottorato come allievo del professore Fabrizio Franceschini. La sua tesi, premiata fra le 14 migliori dell’Ateneo nel 2021, è adesso diventata un libro.

"Già prima di Dante, c'erano state molte visioni dell'aldilà, ma, se così si può dire, chi era stato all’Inferno prima del poeta aveva visto molti meno animali", ha raccontato Canova. Dante, invece ne incontra proprio assai: "Si tratta in gran parte di animali reali, anche se c’è da premettere che nel Medioevo la distinzione tra animali reali e fantastici era abbastanza labile e, ad esempio, si credeva comunemente che la fenice esistesse, mentre circolavano notizie fantasiose anche su animali diffusissimi come la capra o il castoro".

Canova ha contato complessivamente circa 90 diversi animali che popolano la Commedia e che ritornano nel testo per più di 200 volte, 600 se si allargano i riferimenti alle varie parti del corpo, come le ali oppure le zampe. "Il tentativo è di indagare il vastissimo retroterra culturale dantesco - ha concluso lo studioso - ricostruendo caso per caso il complesso dei significati affidati ai singoli esseri nella cultura medievale".

Il professor Leonardo Canova

Il professor Leonardo Canova

Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Originaria di Milano, in Toscana aveva svolto gran parte della sua carriera. Giallo sulla sua morte, gli investigatori non escludono alcuna ipotesi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Toscani in TV

Cronaca

Attualità