Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:20 METEO:FIRENZE21°37°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 14 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Lamine Yamal compie 17 anni e festeggia con la nazionale spagnola: «Come regalo voglio vincere gli Europei»
Lamine Yamal compie 17 anni e festeggia con la nazionale spagnola: «Come regalo voglio vincere gli Europei»

Attualità sabato 27 gennaio 2018 ore 17:35

Migliaia in marcia per dire no a tutti i fascismi

Un lungo e colorato corteo ha preso le mosse da piazza Sant'Antonio per arrivare in piazza Martiri. In prima fila numerosi sindaci della provincia



PISA — Tante persone hanno sfilato per le vie del centro città dietro uno striscione con scritto "Mai più fascismi". Il corteo, voluto e organizzato dal tavolo antifascista della provincia di Pisa, ha avuto come promotori Comune di Pisa, Comune di Pontedera, Anpi - Comitato provinciale di Pisa, Aned Provincia di Pisa, Acli Provincia di Pisa, Arci zona Pisa, Arci zona Valdera, Arci zona Valdarno Inferiore, Uisp, i sindacati Cgil, Cisl e Uil, Udu e Rete Studenti Medi.

La manifestazione, non a caso, si è tenuta in occasione della Giornata della Memoria, in ricordo della Shoah nell'anniversario dell'arrivo delle truppe russe al campo di concentramento di Auschwitz. Inoltre, a seguito delle minacce con simboli nazisti ricevute nei giorni scorsi dalla prima cittadina di Empoli Brenda Barnini, dal corteo sono partiti messaggi di solidarietà nei confronti della sindaca empolese.

Numerosi i gonfaloni dei Comuni della provincia di Pisa e gli striscioni delle associazioni e delle rappresentanze sindacali, fra i quali quello della Rsu Tmm di Pontedera. Il corteo si è snodato per il centro cittadino, passando per Corso Italia, ponte di Mezzo e Borgo Stretto, terminando la marcia in piazza Martiri della Libertà. Più volte i manifestanti hanno scandito slogan e la canzone "Bella ciao".

In piazza Martiri si sono succeduti vari interventi. Gli organizzatori hanno sottolineato come la manifestazione "vuole essere un punto di partenza", "per mantenere alta l'attenzione" e per portare avanti "un confronto continuo", con la volontà di "contrastare sul terriotorio la minaccia dei rigurgiti neofascisti".

Tra i presenti anche il deputato pisano Paolo Fontanelli e fra i sindaci Simone Millozzi di Pontedera, Marco Buselli di Volterra, Juri Taglioli di Vicopisano, Francesca Brogi di Ponsacco. Marco Filippeschi, sindaco di Pisa, non ha partecipato a causa dell'influenza.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno