Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°27° 
Domani 14°26° 
Un anno fa? Clicca qui
domenica 15 settembre 2019

Attualità sabato 12 gennaio 2019 ore 14:25

"Solleveremo il caso alla Corte di Strasburgo"

Andrea Buscemi

Lo annuncia il legale della controparte in Cassazione sul caso Andrea Buscemi. La Ong Differenza Donna e Diritti in Comune chiedono le dimissioni



PISA — La Corte di Cassazione ha annullato la sentenza d'appello che condannava l'attore e attuale assessore alla cultura Andrea Buscemi a risarcire in sede civile la sua ex compagna, dalla quale era stato citato in giudizio per stalking (Clicca qui per leggere l'articolo)

All'indomani del pronunciamento della corte, Maria Teresa Manente, responsabile dell'ufficio legale della Ong Differenza Donna e legale in Cassazione di Patrizia Pagliarone, ex compagna dell'attore, ha annunciato un ricorso. "Oltre che in sede civile per ottenere il risarcimento del danno conseguente ai reati subiti - ha precisato l'avvocato Manente - solleveremo il caso alla Corte di Strasburgo per l'eccessiva durata del processo avallata dalle strategie difensive dell'imputato".

“Torniamo a chiedere con ancora più forza le dimissioni dell’assessore Buscemi -ha aggiunto la presidente della stessa Ong Elisa Ercoli - Non possiamo tollerare che questo signore resti alla guida della cultura del Comune di Pisa e ci uniamo con forza alla richiesta della Casa delle Donne di Pisa perché rimetta il mandato”.

Posizione condivisa da Diritti in Comune: "Oggi - si legge in una nota della della lista civica - chiediamo con ancora più determinazione che questa persona non sieda più in Giunta, in nessuna veste".

Sulla questione prendono posizione anche alcuni esponenti del Pd regionale e locale. La consigliera regionale Alessandra Nardini chiama in causa il sindaco Michele Conti: "All'inevitabile e immediato passo indietro di Buscemi - commenta Nardini  - dovrebbe aggiungersi anche il suo, per l'incapacità di fare l'interesse etico della città che rappresenta". Si rivolge al primo cittadino anche la consigliera comunale Olivia Picchi: "Dia un segnale di dignità e faccia quello che la città e tantissime cittadine e cittadini italiani chiedono da tempo, rimuova Buscemi".



Tag

'Chi non salta comunista è', i cori dei giovani della Lega a Pontida mentre parla Salvini

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca