comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:34 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 01 dicembre 2020
corriere tv
Domenico Arcuri, il supercommissario è il personaggio televisivo dell'anno

Attualità mercoledì 07 ottobre 2020 ore 12:59

Pandemia di Covid, 116 pazienti trasferiti dalla Cross in due mesi

personale centrale Cross
Il personale della Centrale Cross

La centrale pistoiese è stata lo snodo nazionale dei trasferimenti nei 67 giorni di fase acuta dell'epidemia di Covid in Italia. Ecco cosa ha fatto



PISTOIA — E' durata 67 giorni la frenetica e incessante attività della centrale Cross (Centrale Operativa Remota per le Operazioni di Soccorso Sanitario) che ha sede a Pistoia. Ora, a cinque mesi dalla chiusura per la fine della fase acuta dell'emergenza sanitaria, il direyypre aziendale dell'Area emergenza territoriale dell'Asl Toscana Centro Piero Paolini ha reso noti i numeri ufficiali di quei due mesi ancora drammaticamente freschi nella memoria. 

In poco più di due mesi la Cross ha gestito i trasferimenti di 116 pazienti sul suolo nazionale, 76 affetti da Covid e 40 affetti da altre patologie. Sono state inoltre 515 le rilevazioni di posti letto nelle singole regioni e nelle Province autonome per coordinare i trasferimenti. 

Per il trasporto materiale dei pazienti sono stati usati tutti i mezzi di soccorso a disposizione: elicotteri, ambulanze, aerei dell'Aeronautica Militare sia italiana che tedesca fino ai mezzi messi a disposizione dal volontariato. 

Sempre a Pistoia, su ordinanza del presidente della Regione Toscana, è stato anche istituito il tavolo di coordinamento presso il Coordinamento Regionale per le Maxiemergenze che ha gestito i trasferimenti di 82 pazienti nelle terapie intensive degli ospedali toscani, duramente provate dall'alto numero di accessi, con le barelle di biocontenimento. 

Sempre la Cross ha anche gestito il montaggio e la manutenzione delle 52 tende di pre-triage davanti agli ospedali toscani e ha distribuito ventilatori polmonari, pompe di infusione e 893.098 dispositivi di protezione individuale. 

In passato, la Cross ha gestito già importanti emergenze come il terremoto del Centro Italia nel 2016, la tragedia dell'hotel Rigopiano nel gennaio 201, il terremoto di Ischia nell'agosto 2017, fino al crollo del Ponte Morandi nel 2018 e il terremoto in Albania del 2019.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità