Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:10 METEO:FIRENZE15°24°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 14 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Rocco Hunt fa visita agli Azzurri in Germania per Euro 2024 e canta nello spogliatoio:

Attualità lunedì 09 gennaio 2023 ore 09:55

Florovivaismo, ecco come ottenere il bonus energia

Un aiuto del 30% sui maggiori costi per il riscaldamento. Le indicazioni di Coldiretti Pistoia alle aziende che possono beneficiare del bonus energia



PISTOIA — Le aziende agricole florovivaistiche possono beneficiare di un aiuto sui costi del riscaldamento, lo ha ricordato Coldiretti Pistoia nel rendere noto che sono state emanate da Agea le istruzioni operative per la presentazione delle domande.

Il caro bolletta ha fatto lievitare i costi di oltre il 30%, mettendo a confronto i consumi dal 1 Marzo 2021 al 31 Agosto 2021 con analogo periodo del 2022. Con il DM 19/10/2022 n. 532191 sono stati messi a disposizione 25 milioni di euro.

Alle imprese viene riconosciuto un bonus pari al 30% del maggior onere, come spiega Coldiretti Pistoia che invita le aziende a verificare sin da subito le varie bollette, per essere pronte a presentare le domande a partire dal 25 Gennaio. Le domande vanno presentate entro il 27 Febbraio 2023.

In pratica se il costo per energia nel semestre 2021 fosse 100 euro, e nel 2022 superasse 130 euro, l’aiuto per l’azienda sarebbe del 30% della differenza.

“Con i rincari di gas ed energia elettrica a doppia e tripla cifra che le imprese hanno dovuto sopportare, non è improbabile (purtroppo) rientrare tra le quelle beneficiarie dell’aiuto - spiega  Coldiretti Pistoia -. I costi interessati sono quelli pagati per l’acquisto di una o più delle seguenti risorse energetiche: energia elettrica, gas metano, G.P.L., gasolio, biomasse utilizzate per la combustione in azienda. Non rientrano nel provvedimento, è utile specificarlo, i consumi da autotrazione”.

In particolare le imprese agricole beneficiarie devono essere iscritte all’INPS, al SIAN e con fascicolo aziendale valido con i seguenti codici ATECO:

19.10 produzione di fiori, sementi per fiori e fiori recisi coloro che effettuano riscaldamento basale (riscaldamento superfici agricole utilizzate con propri impianto localizzato in azienda);

19.20 produzione di fiori, sementi per fiori e fiori recisi in coltura protetta;

30.00 vivaio.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno