Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE8°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 27 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il porno di Houellebecq

Cronaca martedì 14 agosto 2018 ore 19:05

Apocalisse a Genova, 26 morti nel crollo del ponte

Sempre più grave il bilancio del disastro dopo il crollo del viadotto Morandi. Tra le vittime un bambino. In prima linea i vigili del fuoco toscani



GENOVA — E' salito a 26 il bilancio dei morti per il crollo del Ponte Morandi a Genova secondo quanto affermato dai vigili del fuoco che stanno operando insieme ai soccorritori arrivati anche dalle altre regioni, Toscana compresa, tra le macerie del ponte, noto a tutti anche per la sua forma simile a quella del ponte di Brooklyn, che collegava l'autostrada al ponente genovese e che, crollando, ha tagliato in due l'autostrada A10 verso Savona e la Francia. Tra i morti risulta esserci anche un bambino. Almeno dieci le persone disperse mentre dalle auto accartocciate sotto i pezzi del ponte arrivano le voci di chi chiede aiuto. Quattro le persone estratte vive fino ad ora. 

Una giornata apocalittica che ha visto mobilitarsi subito i soccorsi anche dalla Toscana. Il presidente della Regione Enrico Rossi, che ha espresso la propria solidarietà e vicinanza alla città e alle famiglie delle vittime del disastro ha fatto sapere che "il dipartimento della Protezione civile nazionale ha chiesto a tutte le Regioni le disponibilità di mezzi per la movimentazione delle macerie e dei blocchi di cemento”. 

Nell'immediato sono partiti anche i vigili del fuoco toscani da Prato, Pistoia, Livorno, Massa Carrara e Firenze.  Le associazioni di volontariato si sono dette disponibili a partire. Il presidente toscano di Anpas Dimitri Bettini ha detto che “le Pubbliche Assistenze della Toscana sono in preallerta e a disposizione delle istituzioni in caso di necessità ulteriore di uomini. Per il momento forniremo la nostra cucina da campo e il materiale relativo che saranno gestiti dai volontari liguri. Gli autisti sono già stati mobilitati e sono pronti a partire”.

Il cordoglio per l'accaduto è arrivato anche dagli amministratori locali toscani. "L'amministrazione comunale di Siena è vicina a tutte le persone coinvolte nella tragedia di Ponte Morandi a Genova. Il nostro pensiero va alle famiglie delle vittime ai feriti e ai soccorritori impegnati in queste ore sul posto. Continuando a seguire con preoccupazione gli sviluppi, esprimo solidarietà e vicinanza al sindaco Marco Bucci e all'intero Comune di Genova", ha scritto in una nota il sindaco di Siena, Luigi De Mossi. Il sindaco di Carrara, Francesco De Pasquale, ha espresso "sgomento" e riferisce di essersi "subito attivato per offrire l'aiuto della nostra città e della nostra amministrazione ai soccorritori impegnati in questo momento di drammatica emergenza mettendo a disposizione il personale della Protezione Civile".

Sul luogo del disastro è arrivato anche il presidente del Consiglio Giuseppe Conte

La sciagura di Genova è arrivata a poco più di una settimana dall'altro disastro che ha colpito la A14, dove un'autocisterna carica di gasolio è esplosa uccidendo il conducente e devastando un intero quartiere a Borgo Panigale. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno