Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE14°27°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 13 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Neymar distratto dal telefono gioca a poker durante la festa di compleanno della figlia

Attualità sabato 21 ottobre 2023 ore 18:40

Ecoincontri, tutto esaurito per Giordano e Solibello

Paolo Giordano e Filippo Solibello
Paolo Giordano e Filippo Solibello

Era gremito l'auditorium del Museo Piaggio per assistere al dialogo letterario-ambientale fra lo scrittore e il conduttore nell'evento Ecofor



PONTEDERA — Crisi climatica in forte analogia con altre crisi anche belliche e la capacità della scienza di poter essere feroce: sono alcuni dei passaggi del dialogo letterario-ambientale che ha visto protagonista lo scrittore Paolo Giordano con il giornalista e conduttore Filippo Solibello nell'auditorium del Museo Piaggio, gremito oggi pomeriggio a Pontedera per assistere al nuovo appuntamento con gli Ecoincontri

Il ciclo di eventi che coniuga ambiente e attualità è organizzato da Ecofor Service Spa, l'azienda di Pontedera specializzata nel trattamento e nello smaltimento dei rifiuti speciali non pericolosi che provengono dalla filiera industriale di tutta la Toscana e oltre.

Solibello ha aperto la conversazione partendo dall'ultimo libro di Giordano, Tasmania

Il clima, la scienza, le crisi

Lo scrittore, che ha un dottorato in fisica, ha raccontato di aver voluto affrontare un romanzo sul futuro perché intendeva parlare dei mutamenti climatici. Nel processo creativo, però, si è poi reso conto che la crisi climatica ha grosse analogie con altre crisi, come quelle che hanno portato al terrorismo e alla guerra fra israeliani e i palestinesi.

Se i personaggi del romanzo sono portatori di speranza, tuttavia la riflessione dello scrittore si è allargata alla scienza, una lama a doppio taglio: "La scienza può avere un aspetto di enorme ferocia", ha osservato Giordano. "C'è stato un momento nella storia dell'uomo in cui la fine del mondo è diventata qualcosa di reale ed è stato quando è stata creata la bomba atomica".

Ma gli archivi della storia non hanno cassetti chiusi: "La creazione della bomba atomica - ha sottolineato Giordano - è stata una novità assoluta: per la prima volta si è aperto nelle menti degli scienziati un paesaggio di morte e distruzione totale, quando hanno compreso le conseguenze della liberazione di una quantità così enorme di energia". 

L'incontro si è svolto all'auditorium del Museo Piaggio

L'incontro si è svolto all'auditorium del Museo Piaggio

I protagonisti

Autore di opere di narrativa fra cui La solitudine dei numeri primi e Tasmania, Paolo Giordano ha così portato il suo contributo alla riflessione sui temi dell'ambiente. Prima di lui, protagonisti degli Ecoincontri sono stati Gabriella Greison, Tiberio Timperi, Mario Tozzi e Roberto Saviano.

Dottorato in fisica, Giordano è autore di cinque romanzi: La solitudine dei numeri primi (Mondadori 2008, Premio Strega e Premio Campiello Opera Prima), Il corpo umano (Mondadori 2012), Il nero e l’argento (Einaudi 2014 e 2017), Divorare il cielo (Einaudi 2018 e 2019) e Tasmania (Einaudi 2022, Premio della Lettura).

Paolo Giordano

Paolo Giordano

Per Einaudi ha pubblicato anche i saggi Nel contagio (2020) e Le cose che non voglio dimenticare (2021). Ha scritto per il cinema (Siccità, We Are Who We Are) e il teatro (Galois, Fine pena: ora). Collabora con il Corriere della Sera e attualmente è docente di reportage nel master di scrittura dell'Università Iulm di Milano.

Con Giordano ha conversato Filippo Solibello che da anni in tutto il mondo divulga e cerca sempre nuove buone pratiche di sopravvivenza per specie umane che rischiano l'auto-estinzione e ideatore della campagna M'illumino di meno su Rai2.. Nel suo ultimo libro Spam. Stop plastica a mare (Mondadori, 2019) ha trattato il tema dell’inquinamento degli oceani dovuto alle attività dell’uomo.

Attualmente conduce CaterpillarAM tutte le mattine su Radio2 e, in televisione su Rai Italia, tutti i giorni, Paparazzi, il primo programma in inglese trasmesso dalla Rai in tutto il mondo. Lì si raccontano l’attualità, la cultura, la musica, il cinema, l’arte, il food, il design, lo sport e, in generale, tutte le eccellenze italiane.

Filippo Solibello

Filippo Solibello

Molto attivo nella comunità radiofonica europea ha ideato, prodotto, presentato, commentato, negli ultimi vent’anni innumerevoli eventi, festival, convention, podcast, programmi radio e tv, conferenze e semplici serate, sempre con “l’ostinata convinzione di lavorare per costruire un mondo migliore".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Servizio - Ecoincontri - Paolo Giordano e Filippo Solibello al Museo Piaggio di Pontedera
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno