Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:13 METEO:FIRENZE14°26°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 24 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Alitalia, scontri tra polizia e manifestanti all'aeroporto di Fiumicino

Attualità mercoledì 04 novembre 2020 ore 18:50

Al Creaf un ospedale con 500 posti Covid

Creaf
Il Creaf a Prato

L'ex polo di ricerca per le imprese è la prima struttura individuata dalla Regione per rispondere all'emergenza ricoveri. Giani: "Servono 2.000 posti"



PRATO — La Toscana fa spazio e cerca sedi adatte a ospitare i malati Covid che nell'arco dei prossimi 10-15 giorni potrebbero bussare alle porte degli ospedali toscani dove ieri, però, con un totale di 1.451 ricoverati si è già superata la soglia di 1.437 raggiunta lo scorso aprile, quando i ricoveri arrivarono al picco (secondo i dati dell'Ars). La prima struttura individuata dalla Regione e comunicata ieri dal presidente Giani in Consiglio regionale, è il Creaf di Prato, cioè la struttura un tempo destinata a polo di incubazione per le imprese e le start up mai decollato e finito anche al centro di un'inchiesta. Lo stesso Giani, che ha annunciato una specifica ordinanza sul Creaf, si è recato sul posto per un sopralluogo.

 Qui saranno allestiti 500 posti letto attrezzati per accogliere i malati Covid non gravi. Il Creaf, come spiegato dal governatore, è "un immobile di proprietà regionale che era destinato a start-up e attività economiche" su cui la Regione si è orientata "dopo aver verificato Camerata, Borgo Ognissanti, Monnatessa, perché è opportuno concentrare un numero di malati più consistente".

"Stiamo cercando di attrezzare postazioni-Covid - ha detto Giani - "perché non ora, ma tra 15-20 giorni la priorità sarà il posizionamento di persone positive, con sintomi, che abbiano bisogno di essere ricoverate in postazioni Covid". Si tratterà, spiega il presidente, di "qualcosa di più degli alberghi sanitari, qualcosa di meno del posto letto in ospedale". 

L'obiettivo, su cui da giorni è al lavoro l'assessora regionale alla Protezione Civile Monia Monni, è trovare tra i 1.500 e i 2.000 posti in tutte e tre le Asl in modo da coprire anche l'area Sud-Est e Nord-Ovest della Toscana.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nuovo, drammatico incidente sul lavoro in Toscana. Le fiamme sono divampate mentre l'uomo era solo. Strada chiusa per domare il rogo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità