Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE23°38°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 16 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Trump e quel «Combattete!»: il momento che cambia la campagna elettorale per tutti
Trump e quel «Combattete!»: il momento che cambia la campagna elettorale per tutti

Cronaca lunedì 18 marzo 2024 ore 18:50

Rosticceria abusiva, consegne a domicilio senza patente

pentole sul fornello

Lo chef operava senza alcuna autorizzazione, poi recapitava i pasti porta a porta su un veicolo non assicurato. Sequestri e maxi sanzioni



PRATO — La rosticceria era abusiva, lo chef anche e per di più effettuava le consegne a domicilio guidando senza patente un veicolo privo di assicurazione: non tornava proprio nulla nell'esercizio scoperto a Prato dalla polizia municipale e chiuso a stretto giro, con tanto di sequestri di 9mila articoli alimentari e sanzioni intorno ai 14mila euro.

Gli agenti avevano notato il veicolo leggero furgonato in sosta con un uomo che scaricava alcuni contenitori di polistirolo per consegnarli ad una ditta antistante: avvicinatisi al veicolo hanno accertato che all’interno erano presenti vari contenitori con pietanze cotte e attrezzature per il confezionamento consistenti in piccoli contenitori, buste di plastica ed una cassetta contenente denaro contante per oltre 400 euro.

Alla richiesta dei permessi però no: quelli non c'erano. Lipperlì l'uomo ha dichiarato di averli lasciati a casa, scoprendo però che in quei locali, in totale violazione delle norme, era stato allestito un fondo a uso garage in parte ad abitazione e in parte a cucina/rosticceria per attività di tipo professionale come si poteva capire sia dalla tipologia di attrezzature che dalla notevole quantità di materie prime alimentari immagazzinate. La documentazione però non era nemmeno lì.

A ulteriori controlli, l'uomo è risultato anche privo di patente e di assicurazione del veicolo usato per il porta a porta: è stato quindi sanzionato per questo, e il veicolo è stato sequestrato sia per la mancanza di assicurazione sia perché utilizzato come banco per la vendita.

E' stata sequestrata anche la merce sul veicolo, 15 contenitori di polistirolo con cibarie tipiche orientali, il denaro provento delle vendite e tutte le attrezzature e scorte alimentari trovate nel laboratorio clandestino fra cui una macchina impastatrice, 100 uova, 100 chili di riso e 200 di farina, sacchetti e altra attrezzatura minuta per un totale di 9mila pezzi.

Il locale utilizzato per la trasformazione degli alimenti è stato sequestrato ed è stato aperto un fascicolo per l’accertamento degli abusi edilizi perpetrati complessivamente nell’immobile ad uso rimessa. Complessivamente allo chef abusivo sono state comminate sanzioni amministrative per circa 14mila euro.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno