Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:15 METEO:FIRENZE22°36°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 07 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Rocco Morabito, chi è l'ambasciatore «nobile» della ‘ndrangheta

Cronaca giovedì 19 maggio 2022 ore 18:39

Tonnellate di alimenti e pesce scaduto nel deposito segreto del supermercato

Il magazzino segreto

Magazzini occultati tra le celle frigorifere, scoperti dagli ispettori pesca della capitaneria di Livorno e dai funzionari della Usl di Prato e Lucca



PRATO — Oltre 5 tonnellate di alimenti privi di qualsiasi documento che ne attestasse la provenienza e oltre 800 chilogrammi di prodotti ittici scaduti sono stati scoperti all'interno di un magazzino occulto tra le celle frigo di un supermercato di Prato.

I militari della Guardia Costiera di Livorno ed il personale della Usl di Prato hanno scoperto il vano realizzato abusivamente all’interno di un deposito, di non facile individuazione in quanto la porta di accesso era stata nascosta con piastrelle identiche a quelle della parete. Il locale e la merce sono stati sottoposti a sequestro amministrativo.

Sempre a Prato l'autorità Sanitaria ha, inoltre, disposto la chiusura temporanea di una pescheria a causa delle gravi carenze igienico sanitarie riscontrate.

Lo stesso sistema di occultamento della merce è stato smascherato anche presso un deposito di circa 500 metri quadrati, utilizzato per lo stoccaggio di alimenti da una società di importazione di Altopascio, dove durante il sopralluogo sono stati rinvenuti ben tre locali nascosti.

Il titolare dell’azienda non avrebbe saputo fornire agli ispettori sufficiente documentazione in ordine alla provenienza della merce e, quindi, l'Autorità Sanitaria di Piana di Lucca ha disposto l’immediata sospensione dell’attività di commercializzazione degli alimenti.

Nel deposito sono stati rinvenuti 600 chilogrammi di alghe marine, probabilmente provenienti dalla Cina, che sono state sottoposte a sequestro amministrativo, poiché sprovviste di regolare etichettatura. La merce risultata non idonea al consumo umano è stata destinata allo smaltimento e ai responsabili degli illeciti sono state inflitte sanzioni amministrative per un totale di 7.500 euro.

Le scoperte fanno seguito ad una complessa attività ispettiva che ha visto gli ispettori pesca della Capitaneria di Porto di Livorno e i funzionari dell’Azienda Usl di Prato e Piana di Lucca, Dipartimenti della prevenzione - Unità Sicurezza alimentare, impegnati in una serie di controlli presso vari esercizi commerciali e depositi di stoccaggio di alimenti gestiti da cittadini extracomunitari, situati nelle province di Lucca e Prato.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A provocare lo scoppio è stata una fuga di gas dalla bombola del forno. Ferite anche due bambine. Evacuata l'intera zona per le verifiche strutturali
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Imprese & Professioni