Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:58 METEO:FIRENZE8°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 07 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il crollo degli edifici ore dopo il sisma in Turchia: i video ripresi con gli smartphone

Cronaca venerdì 02 dicembre 2022 ore 19:10

Badanti a nero, in 60 evadono 2 milioni di euro

finanzieri controllano documentazione

La guardia di finanza ha individuato decine lavoratori domestici completamente sconosciuti al fisco. Alcuni chiedevano anche la disoccupazione



PROVINCIA DI LIVORNO — Circa 60 lavoratrici e lavoratori domestici completamente sconosciuti al fisco, per lo più badanti, che percepivano dai loro datori di lavoro stipendi in nero per un ammontare complessivo di 2 milioni di euro evasi: li ha scoperti la guardia di finanza di Livorno.

Le persone individuate percepivano redditi superiori alla soglia di esenzione fiscale di 8mila euro, ma non avevano dichiarato alcunché. Le indagini, spiegano le Fiamme Gialle, sono partite da attività d'iniziativa ma anche da segnalazioni di cittadini e di lavoratori regolari.

Sì perché per colf e badanti, ricorda la Finanza, il datore di lavoro non rientra tra i sostituti d’imposta ed ha solo l’obbligo di rilasciare una dichiarazione sull’ammontare delle somme erogate nell’anno e di dare comunicazione all’Inps dell’assunzione del lavoratore. L'obbligo di presentare la dichiarazione dei redditi, invece, è del collaboratore domestico.

Ma c'è di più: alcuni fra i 60 lavoratori in nero, inviando spesso le somme all'estero, fruivano dei servizi pubblici sanitari e assistenziali: "Addirittura - recita una nota della guardia di finanza - taluni dei controllati maturavano una (falsa) posizione contributiva che gli consentiva a fine rapporto di richiedere anche la Naspi, ossia il sussidio di disoccupazione, senza versare alcuna imposta allo Stato". Una donna, tra gli altri, aveva omesso di dichiarare oltre 60mila euro.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Originaria di Milano, in Toscana aveva svolto gran parte della sua carriera. Giallo sulla sua morte, gli investigatori non escludono alcuna ipotesi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Toscani in TV

Cronaca

Attualità