Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:30 METEO:FIRENZE13°26°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 18 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Attualità venerdì 24 novembre 2023 ore 09:30

Fiumi e giardini infestati, è invasione della pianta asiatica

Cartelli di segnalazione del Poligono del Giappone

Poligono Giapponese, sempre più un'emergenza in Toscana. Muri vegetali occupano spazi verdi urbani e privati, sponde anche dell'Arno indebolite



REGGELLO — Le grandi foglie che stanno perdendo il verde per colorarsi di giallo sono l’indice che la stagione vegetativa è agli sgoccioli. A breve il Poligono del Giappone, la pianta asiatica che, da qualche anno, infesta i corsi d’acqua del comprensorio toscano dell'Alto Valdarno e non risparmia neppure gli spazi urbani e i giardini privati, sarà sfalciata. 

L’attesa, spiegano dal Consorzio di Bonifica 2 Alto Valdarno, serve per tentare di contenere l’enorme capacità della pianta, in costante aumento in questa zona della regione, di riprodursi e di invadere nuove aree, costruendo autentici muri vegetali e, con le sue radici invasive, rendere più fragili le sponde.
Il problema, attualmente, interessa una ventina di chilometri di tratti e non risparmia neppure l’Arno.

In assenza di linee guida specifiche, il Consorzio ha cominciato a trattare la pianta con un suo 'piano', condiviso con i Comuni interessati. A Reggello nel Valdarno fiorentino, inoltre, gli amministratori hanno deciso di informare i cittadini che si lamentavano per il ritardato sfalcio delle sponde, spiegando la situazione e chiedendo la loro indispensabile collaborazione. Ecco quindi che lungo il torrente, a Vaggio, sono apparsi cartelli chiarificatori: “Perché questa sponda non viene manutenuta nel periodo estivo? Questo tratto del corso d’acqua è infestato da una pianta originaria del Sud Est asiatico, che si chiama Poligono del Giappone, nome comune della Reynoutria japonica, pianta altamente invasiva. Se il taglio di questa pianta venisse eseguito in estate, l’equilibrio ecologico e la sicurezza idraulica della zona sarebbero ancora più minacciati e compromessi. Perciò i lavori di manutenzione saranno svolti nel periodo tardo autunnale, in modo da limitare i danni causati da questa presenza”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno