Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:15 METEO:FIRENZE20°32°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 18 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Saviano: «De Luca non mi vuole al Festival di Ravello? Non c'è nessun problema: non vengo»

Attualità sabato 16 maggio 2020 ore 09:00

"Riaperture dal 18 Maggio, praticamente tutti e subito anche in Toscana"

Il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi
Il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi

In un post su Fb, il governatore Rossi annuncia che la Toscana si adeguerà agli indirizzi del Governo riaprendo dal 18 Maggio quasi tutte le attività



FIRENZE — Entro la giornata di oggi il presidente della Regione Enrico Rossi emanerà le nuove ordinanze relative alla riapertura, a partire da Lunedì 18 Maggio, della maggior parte delle attività economiche ancora chiuse per l'emergenza coronavirus. Nei giorni scorsi Rossi aveva ribadito in più occasioni la volontà di procedere per gradi. Poi nella giornata di ieri Regioni e Province autonome hanno trovato l'accordo per linee guida omogenee e condivise da adottare in tutta Italia e il governo le ha approvate. E il governatore toscano, pur non condividendole, ha deciso di adeguarsi. Anche se significherà, come ha scritto su Facebook, "riaprire quasi tutto e subito".

"Diversamente dalle decisioni comunicate dal presidente Conte ieri mattina di una ripartenza graduale e di una distanza di due metri per molte attività, ieri sera il governo ha deciso la svolta - ha scritto Rossi sul suo profilo Facebook - O meglio, un vero contrordine. La distanza si è ridotta notevolmente, ad un solo metro, e l’elenco delle attività da riaprire si è allungato, praticamente a tutte e subito".

Quindi non solo negozi e musei ma anche parrucchieri e centri di estetica e molto probabilmente anche bar e ristoranti.

"La mia opinione era e resta diversa ma non voglio che la Toscana sia penalizzata rispetto ad quadro nazionale di cui comunque tra poco tempo, quando a fine mese la circolazione tra regioni tornerà libera, finirebbe per risentire, annullando gli effetti di eventuali interventi a favore di una maggiore sicurezza - ha scritto Rossi sul suo profilo Facebook - I nostri dati sono migliori rispetto a quelli di tante regioni sia in termini di mortalità sia in termini di diffusione e controllo del contagio. Pertanto, oggi, appena saremo in possesso delle disposizioni nazionali, adotteremo, allineandoci con esse, le ordinanze regionali in Toscana".

"Avrei preferito maggiore cautela, ma sono sicuro che anche in questa nuova fase la Toscana riuscirà bene - ha scritto ancora Rossi - e comunque meglio di tante altre regioni le quali, con alle spalle un quadro ben più drammatico, hanno fortissimamente voluto che si riaprisse tutto e subito e con il metro corto.

Restano - conclude Rossi - a tutela generale della salute due elementi fondamentali:
- la nostra consapevolezza di cittadini nell’assumere comportamenti appropriati che evitino quanto più possibile la diffusione dei contagi.
- la capacità del servizio sanitario regionale di individuare e isolare i casi positivi.

Vedi qui sotto il post integrale del presidente della Regione Enrico Rossi

--

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente ha coinvolto i due mezzi pesanti e due auto. Disagi per la chiusura del tratto autostradale durata circa un'ora. C'è un ferito
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità