Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:10 METEO:FIRENZE22°34°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 22 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Trump prende in giro Kamala Harris: «La chiamo 'Laughing Kamala', è pazza»
Trump prende in giro Kamala Harris: «La chiamo 'Laughing Kamala', è pazza»

Cronaca giovedì 24 luglio 2014 ore 12:58

Cava Paterno, rifiuti speciali in un capannone

Le analisi effettuate da Arpat hanno individuato la presenza significativa, anche se ritenuta non pericolosa, di metalli pesanti e idrocarburi



VAGLIA (FIRENZE) — L'Azienda Regionale ha in ogni caso ribadito al Comune la necessità di rimuovere e di mettere in sicurezza i rifiuti in tempi rapidi.

I controlli di Arpat hanno preso il via da un esposto del giugno 2013 nel quale veniva segnalata la presenza di "numerosi sacchi bianchi depositati, nell'area del cementificio annesso alla cava, in località Paterno, contenenti materiale non meglio descritto e l'evidenza di fumo e fiamme proveniente dalla stessa area."

Nel corso del primo sopralluogo venne evidenziato uno stato di degrado dell'intera area e delle strutture, con vari rifiuti abbandonati, sacchi di sabbia successivamente identificati come provenienti da una ditta della provincia di Massa Carrara e il capannone interamente occupato da materiale di varia tipologia e colore. In seguito alle ordinanze del Comune di Vaglia che ordinavano lo sgombero dell'area. 

Dopo la richiesta di integrazione e modifiche al piano di rimozione di rifiuti, fatta da Arpat, la procura della Repubblica intervenne  disponendo il sequestro dell'area. Dalle prime indagini è emerso che molto del materiale presente nei sacchi proviene dall'attività di recupero di rifiuti derivanti da operazioni di sabbiatura e si configura esso stesso come rifiuto.

Nel marzo di quest'anno Arpat ha effettuato un primo controllo sui corsi d'acqua limitrofi all'insediamento dal quale non sono emerse contaminazioni da metalli.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tragedia in mezzo agli ombrelloni, dove un uomo ha perso la vita stroncato da un malore. Attivato l'elisoccorso, vani i tentativi di rianimarlo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca