Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 08 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Prima della Scala, standing ovation per Mattarella

Attualità mercoledì 24 novembre 2021 ore 19:15

Il governo vara il decreto del supergreen pass

Mario Draghi - foto governo.it
Mario Draghi - foto governo.it

Sarà in vigore dal 6 Dicembre al 15 Gennaio. La durata si riduce a 9 mesi. Niente attività sociali per i non vaccinati anche in zona bianca



ROMA — Il governo Draghi ha approvato il nuovo decreto anti-Covid, finalizzato a fronteggiare la quarta ondata della pandemia scongiurando lockdown e restrizioni generalizzate, premiando i cittadini che si sono vaccinati o sono guariti dall'infezione da meno di 6 mesi e limitando le attività sociali dei non vaccinati.

Alcune delle norme contenute nel nuovo decreto saranno in vigore dal 6 Dicembre 2021 al 15 gennaio 2022. In questo periodo, le restrizioni per i no vax saranno valide in zona bianca, gialla, arancione e rossa.

"Vogliamo prevenire per preservare, per riuscire a conservare quello che gli italiani sono riusciti a conquistare nel corso di quest'anno - ha dichiarato il presidente del Consiglio Mario Draghi in apertura della conferenza stampa convocata per illustrare i dettagli del decreto - Vogliamo conservare la normalità che abbiamo conquistato, di lavorare, di avere i ragazzi a scuola, di andare in giro, di combattere la povertà".

Il ministro Speranza ha spiegato che nel decreto ci sono 4 ambiti di intervento:

OBBLIGO VACCINALE

L'obbligo vaccinale, dose di rinforzo o terza dose compresa, finora limitato al personale sanitario e delle residenze sanitarie assistite, viene esteso al resto del personale delle strutture della sanità, alle forze dell'ordine, ai militari, al personale della scuola, docente e non docente.

L'obbligo di esibire un tampone molecolare o un test antigenico rapido, rece ti e con esito negativo, viene esteso anche agli ospiti degli alberghi, a chi utilizza gli spogliatoi degli impianti sportivi, ai viaggiatori del trasporto ferroviario regionale e interregionale, delle metropolitane e degli autobus del trasporto pubblico locale.

DURATA DEL GREEN PASS

La durata della certificazione verde viene ridotta da 12 a 9 mesi.

SUPERGREEN PASS o GREEN PASS RAFFORZATO

Dal 6 Dicembre al 15 Gennaio viene introdotto un green pass rafforzato (o supergreen pass), ottenibile solo con la vaccinazione o con la guarigione dal Covid, che sarà necessario anche in zona bianca per accedere in tutti luoghi dove è già richiesto (bar e ristoranti, piscine e palestre, stadi, cinema, teatri, eventi pubblici). 

I non vaccinati quindi potranno andare al lavoro, a fare la spesa, salire su treni e bus e accedere ai servizi essenziali esibendo il risultato negativo di un tampone molecolare o antigenico rapido ma, non avendo il supergreen pass, non potranno più entrare nei luoghi dove è richiesto, in pratica tutti i luoghi della socialità.

Se per un aumento dell'incidenza dei contagiati e dei ricoveri per Covid le regioni vanno in zona gialla o arancione, per le persone vaccinate non ci saranno restrizioni.

CONTROLLI

Saranno rafforzati i controlli in tutti i luoghi dove i green pass vengono utilizzati. I Comitati per l'ordine e sicurezza pubblica dovranno organizzare piani settimanali e rendicontare l'esito delle verifiche al ministero dell'interno.

DOSE DI RINFORZO DOPO 5 MESI

Da oggi chi ha dai 40 anni in su può ricevere la dose di rinforzo dopo 5 mesi dalla fine del ciclo vaccinale primario (2 dosi per i vaccini Pfizer, Moderna e AstraZeneca, 1 per quello di Johonson & Johnson. Dal primo dicembre la terza dose sarà somministrabile, sempre dopo 5 mesi dalla seconda, a partire dai 18 anni.

INGRESSI IN ITALIA DALL'ESTERO

Il ministro Speranza ha annunciato che l'Unione Europea sta mettendo a punto nuove regole per gli spostamenti, sottolineando che comunque l'Italia ha già adottato da tempo regole molto robuste e severe per gli ingressi entro i confini nazionali dall'estero. Per chi arriva in aereo o in treno il tracciamento dei viaggiatori è già garantito tramite il passenger locator form e i controlli effettuati alla partenza dalle compagnie aeree e ferroviarie (chi non ha compilato il passenger locator form non sale). Il governo sta ora valutando controlli a tampone alla frontiera per chi arriva in auto.

Notizia in aggiornamento


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Schianto mortale nel pomeriggio dove un giovane motociclista è morto sul colpo. Inutili i tentavi dei medici del 118 di rianimarlo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

CORONAVIRUS

Cronaca