Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:39 METEO:FIRENZE14°17°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 30 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La drammatica battaglia per l'acciaieria Azovstal di Mariupol vista con gli occhi del soldato-cameraman: le immagini

Lavoro lunedì 30 maggio 2022 ore 17:30

Scuola, è il giorno dello sciopero nazionale

Personale assente e manifestazione nazionale a Roma contro il decreto che è intervenuto sulla contrattazione: retribuzioni, organici e formazione



ROMA — Molte scuole sono chiuse in tutta Italia per l'assenza di docenti e personale dovuta alla mobilitazione contro il pacchetto di riforme previste dal Decreto Legge 36/22. Una delegazione toscana è stata in piazza Santi Apostoli a Roma.

La protesta indetta da Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals Confsal e Gilda Unams per chiedere di "stralciare dal decreto tutte le disposizioni che invadono il campo della contrattazione, rivalutare nel nuovo contratto le retribuzioni, dare stabilità al lavoro e rafforzare gli organici invece che tagliarli, riconoscere la professionalità di chi lavora nella scuola come risorsa fondamentale".

Il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini ha spiegato “Uno sciopero per contrastare le norme introdotte nel decreto PNRR che tradiscono il patto per la scuola e negano il valore della partecipazione, del confronto e della contrattazione, come principali strumenti di valorizzazione e crescita delle professionalità che operano nel sistema di istruzione. E’ Inaccettabile una formazione fatta per pochi, finanziata, peraltro, con i tagli di organico. Come pure sono inaccettabili le assenze di risposte per i precari che ogni giorno garantiscono il diritto allo studio. I lavoratori della scuola saranno in piazza Santi Apostoli a Roma, dove è prevista una manifestazione nazionale, anche per rivendicare, ancora una volta, il diritto a un contratto giusto, per ampliare i diritti e garantire incrementi adeguati, in grado di ridurre la distanza dai salari europei”.

Lo sciopero della scuola in Toscana

In tutta la regione si sono tenute manifestazioni e presidi davanti agli Uffici scolastici provinciali ma anche davanti a molte scuole toscane.

Per quanto riguarda l'adesione allo sciopero in Toscana, Pasquale Cuomo, segretario generale Flc Cgil ha parlato di "rilevante adesione in tutti gli ordini di scuola, dall’infanzia ai superiori. In particolare molti Istituti Comprensivi chiusi”

Il segretario generale Flc Cgil Firenze, Emanuele Rossi ha commentato  “A Firenze adesione altissima allo sciopero, moltissime le scuole chiuse. Si stima che due terzi delle attività didattiche nelle scuole fiorentine non si siano svolti”.

Il segretario generale della Cisl Scuola Toscana, Roberto Malzone "Altissima percentuale di adesioni tra docenti e ATA allo sciopero generale della scuola proclamato dalle cinque sigle sindacali per il DL 36. Le proposte del governo comprese nel DL 36 non sono emendabili, vanno stralciate del tutto e ricondotte ai tavoli di contrattazione. Non è pensabile che un tema come la formazione possa essere ridotto a una gara a premi che riguarderà solo il 40% dei docenti, non si sa bene scelti da chi e cosa avranno dopo tre anni di formazione: una mancia, una tantum che potrebbe andare intorno ai mille e cinquecento euro. Non è questo il sistema serio di formazione per i docenti e oltretutto il reclutamento dei docenti non può non tener conto delle migliaia e migliaia di precari che hanno superato di gran lunga i 36 mesi di servizio nelle nostre scuole, ipotizzando che sono stati effettuati duecentocinquantamila contratti annuali ai docenti precari e che attendono da anni la stabilizzazione da affiancare ad un percorso parallelo come quello dei concorsi ordinari. È assolutamente una chimera quella di pensare che ogni anno in Italia si possano fare concorsi ordinari e comunque bisogna gestire la fase transitoria, in cui centinaia di migliaia di docenti hanno assicurato da anni il buon funzionamento della scuola italiana: adesso non possono essere assolutamente sottoposti a un ennesimo concorso”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'allerta meteo è scattata nel tardo pomeriggio e andrà avanti fino alle 7 di domani, venerdì. Ecco quali sono le zone della regione più a rischio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Monitor Consiglio

Cronaca

Cronaca