Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:50 METEO:FIRENZE10°21°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 25 febbraio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Funerali di Stato per Attanasio e Iacovacci: la moglie dell'ambasciatore in prima fila con le figlie

Cultura giovedì 12 febbraio 2015 ore 12:25

Sanremo, un boom nel segno della Toscana

Dalla conduzione di Carlo Conti alle canzoni di Marco Masini, Irene Grandi e della "promessa" Enrico Nigiotti. E stasera l'omaggio a Francesco Nuti



FIRENZE — L'etichetta del successo se l'è già appiccicata addosso. Vuoi per i dati dell'audience superiori a quelli dello scorso anno del duo Fazio-Littizzetto, vuoi per diverse canzoni giudicate più orecchiabili e "attuali" rispetto al recente passato, vuoi per la ventata di "aria fresca" (riprendendo il titolo di un suo cavallo di battaglia del passato) portata sul palco. Il fiorentinissimo Carlo Conti ha di che sorridere. Il suo Sanremo funziona e, almeno per ora, i numeri e i giudizi di pubblico e critica gli danno ragione.

Ed è un Sanremo dove, serata dopo serata, la Toscana diventa sempre più protagonista. Perché, oltre al conduttore, ieri sera i commenti (soprattutto via social network) e i giudizi espressi da giuria e pubblico hanno incoronato tra i migliori altri due fiorentini doc come Marco Masini e Irene Grandi le cui canzoni ("Che giorno è" e "Un vento senza nome") vengono giudicate tra le "papabili" perfino per la vittoria finale. Senza dimenticare Fabrizio Biggio, fiorentino anch'egli, che in compagnia di Francesco Mandelli forma il duo de "I soliti idioti" che si sono presentati sul palco con la 'parodistica' (ma non certo indimenticabile) "Vita d'inferno"

E una spruzzata di Toscana è poi arrivata anche tra le "nuove proposte" dove il livornese Enrico Nigiotti (che nel 2010, per amore, abbandondò la trasmissione Amici) è approdato alle semifinali di venerdì con il brano "Qualcosa da decidere" mentre stasera toccherà alla pratese Erica Mineo, in arte Amara, che porterà sul palco la sua "Credo".

Sempre stasera, invece, i "big" si esibiranno reinterpretando canzoni dei Festival del passato. E in programma c'è anche un omaggio a un altro grandissimo toscano come Francesco Nuti. Sarà Marco Masini, suo grande amico, a riportare sul palco la straordinaria Sarà per te, cavallo di battaglia che Nuti scrisse nel 1988.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Politica

Attualità