Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 17°32° 
Domani 17°28° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 19 luglio 2019

Attualità martedì 17 marzo 2015 ore 16:41

Semplificazione burocratica "made in Toscana"

La Regione ha attivato otto procedure studiate "ad hoc" e mirate a rendere più agevoli le pratiche della pubblica amministrazione



FIRENZE — Otto modi per semplificare la pubblica amministrazione e risparmiare tempo e denaro, dapprima discussi in modo partecipato, quindi analizzati ai tavoli tecnici e adesso pronti a diventare pratiche e soluzioni concrete.

A presentarli è stato stamani l'assessore regionale alla presidenza Vittorio Bugli secondo il quale i maggiori risparmi "sono attesi dall'adozione del modello unico telematico per Scia, Cil e Cila, che potrà far risparmiare alle imprese 21 milioni di euro in un anno". Entro giugno 2015 sarà inoltre attiva un'unica piattaforma informatica dello sportello regionale per le attività produttive

Fra le altre azioni intraprese, infine, l'adozione di nuova modulistica 'on line' semplificata anche per l'autorizzazione unica ambientale, la creazione di un archivio digitale sulle interpretazioni di norme e regolamenti oggetto di dubbi, la semplificazione delle norme per l'accreditamento delle strutture e dei servizi alla persona e la realizzazione di un catasto unico degli impianti termici.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità