Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE13°23°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 23 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Cagliari-Fiorentina, stadio in piedi per omaggio a Ranieri che si commuove

Cronaca lunedì 17 aprile 2023 ore 19:20

Falso volantino scatena il panico tra i residenti

In varie zone della Toscana sono comparsi volantini sulle abitazioni, i residenti si sono rivolti al 112 scoprendo che si trattava di un falso avviso



SIENA — Hanno trovato un volantino del Ministero dell’Interno, Dipartimento della Pubblica Sicurezza, affisso davanti alle abitazioni ed hanno chiesto spiegazioni alle forze dell'ordine, è quanto accaduto nel Senese e nel Livornese dove i cittadini sono stati sorpresi da quello che si è rivelato un falso messaggio.

A rendere noto quanto accaduto è stata inizialmente la questura di Siena "Questa mattina numerose segnalazioni sono giunte, soprattutto tramite le messaggistiche social, alle varie forze di polizia circa un presunto avviso proveniente dal trovato affisso nei pressi di varie abitazioni di Siena e provincia, con il quale verrebbe intimato ai cittadini, ai sensi dell’art 650 del Codice Penale, di rientrare al presunto domicilio di residenza per un controllo in atto da parte delle forze dell’ordine". La Polizia di Stato, "nel rassicurare la cittadinanza allarmatasi a seguito del riscontro del volantino, avverte che si tratta di un falso e che il comunicato non ha origine né dalla prefettura né dalla questura o da altra forza o corpo di polizia".

Successivamente il Commissariato di polizia di Livorno ha reso noto di avere ricevuto segnalazioni circa l'affissione ai portoni di alcuni condomini nel centro cittadino di avvisi "con la richiesta di documenti per accertare la residenza di chi non ne avesse titolo".

Dalla polizia fanno sapere che "Si raccomanda la cittadinanza di non aprire a chi richiedesse di entrare nelle proprie case senza aver prima accertato l’effettiva legittimità della richiesta eventualmente segnalando persone sospette al numero unico di emergenza 112".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno