Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 23:10 METEO:FIRENZE16°19°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 25 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Mattarella tra i primi al seggio a Palermo a votare per le elezioni

Attualità venerdì 15 luglio 2022 ore 12:29

Trapianto di cuore sul paziente positivo al Covid

Il primo caso in Toscana e uno dei pochi in Italia, era affetto da malattia terminale e le condizioni di salute hanno richiesto una urgenza nazionale



SIENA — All’Azienda ospedaliero-universitaria Senese, il primo trapianto di cuore in Toscana e uno dei pochi in Italia su un paziente positivo al Covid. L’intervento è stato effettuato a fine Giugno grazie ad un organo disponibile fuori regione. 

Dopo un ricovero di 8 giorni in isolamento in Anestesia e Rianimazione Cardio-Toraco-Vascolare, diretta da Federico Franchi, il paziente è attualmente ricoverato in degenza ordinaria e verrà dimesso nei prossimi giorni.

"Il paziente trapiantato - ha spiegato il cardiochirurgo Massimo Maccherini, responsabile Centro Trapianti di Cuore dell’Aou Senese - era affetto da malattia terminale e le sue condizioni di salute hanno richiesto l’attivazione di un’urgenza nazionale. L’intervento, effettuato a fine Giugno grazie ad un organo disponibile fuori regione, è andato a buon fine e il paziente ha un buon decorso post operatorio. Nella gestione di questo primo trapianto con ricevente positivo al Covid abbiamo seguito le linee guida indicate dal Centro Nazionale Trapianti, che consentono il trapianto su pazienti asintomatici, come in questo caso". 

Il prelievo dell’organo è stato effettuato dal cardiochirurgo Stefano Andriani, con trasporto aereo e successivo supporto della Misericordia di Siena, mentre il trapianto è stato effettuato dai cardiochirurghi Giuseppe Davoli e Andrea Gambacciani, dall’anestesista Marco Garosi, insieme al personale di sala operatoria e al supporto dei perfusionisti, con il coordinamento dei cardiochirurghi Massimo Maccherini e Sonia Bernazzali.

Serafina Valente, direttore del Dipartimento Cardio-Toraco-Vascolare "Grande collaborazione multidisciplinare, sia nella fase precedente al trapianto, poiché il paziente era ricoverato in condizioni critiche da oltre un mese nella nostra Cardiologia, sia nella fase immediatamente successiva al trapianto, per l’impostazione della terapia, bilanciando quella immunosoppressiva con quella antivirale. I trapiantati infatti, per evitare il rigetto dell’organo, sono sottoposti a terapia immunosoppressiva e questo poteva creare criticità con la cura dell’infezione da Covid-19 che è stata invece brillantemente gestita anche grazie alla collaborazione con Malattie Infettive e Tropicali, unità diretta dal professor Mario Tumbarello".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
E' morto sul posto nonostante i tentativi di rianimazione il ragazzo di 26 anni alla guida dell'auto coinvolta nel drammatico incidente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Politica

Attualità