Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:32 METEO:FIRENZE14°17°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 30 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Dnipro, morti due bambini nella casa distrutta dai missili: il cane resta di guardia tra le macerie

Attualità lunedì 21 aprile 2014 ore 18:34

Strage di Natale, processo a Cosa Nostra

Il 13 maggio nell'aula bunker di Firenze verrà processato Totò Riina per la strage del rapido 904 che nel 1984 causò la morte di 16 persone



FIRENZE — Il tribunale di Firenze ha fissato per il 13 maggio, in aula bunker, l'udienza preliminare per il capo di Cosa Nostra Totò Riina, accusato di essere il «mandante, determinatore e istigatore della strage» del rapido 904, che il 23 dicembre 1984 provocò 16 morti. Il boss potrà partecipare alle udienze - ne è già stata fissata una seconda per il 17 giugno - in collegamento video.

Il treno Rapido 904, partito da Napoli Centrale e diretto a Milano, esplose alle 19.08 in una galleria fra Firenze e Bologna. Per la «strage di Natale» sono già stati condannati l'ex capo del mandamento palermitano di Porta Nuova Pippo Calò, i suoi aiutanti Guido Cercola e Franco Di Agostino e l'artificiere tedesco Friedrich Schaudinn.
Le sentenze arrivarono sulla base dell'inchiesta della procura di Firenze, da cui emerse un intreccio fra mafia, camorra e destra eversiva. Il nome di Riina - difeso dall'avvocato Luca Cianferoni - è entrato nell'inchiesta nel 2010, quando, sulla base di nuove testimonianze di pentiti di camorra e Cosa nostra, i pm della Dda di Napoli riaprirono le indagini, poi trasferite per competenza a Firenze.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'allerta meteo è scattata nel tardo pomeriggio e andrà avanti fino alle 7 di domani, venerdì. Ecco quali sono le zone della regione più a rischio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca