Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:00 METEO:FIRENZE11°25°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 18 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Attualità mercoledì 07 dicembre 2022 ore 19:10

Caldo e pioggia, Immacolata senza sci

sciatore

Le nevicate di fine Novembre avevano fatto sperare nell'apertura degli impianti l'8 Dicembre, poi il meteo ha deciso diversamente



TOSCANA — Immacolata senza neve nelle stazioni sciistiche della Toscana. Le nevicate di fine Novembre avevano indotto gli operatori a ipotizzare per l'8 Dicembre l'apertura degli impianti, poi però il meteo con rialzo delle temperature e pioggia ha deciso altrimenti. E nel giorno dell'Immacolata la musica non cambia.

Se sull'Amiata l'apertura degli impianti era già fissata per il 24 Dicembre vigilia di Natale, all'Abetone si rinvia: "L’inizio di stagione è fissato per tradizione l’8 Dicembre, ma l’Appennino si sa ad inizio inverno ha un clima capriccioso - sottolinea una nota di Multipass Abetone - con bruschi cambi di temperature e precipitazioni che per pochi gradi possono fare la differenza tra la tanta benvenuta neve e la temuta pioggia. E’ proprio quanto è capitato in questi giorni". 

Altrove l'apertura degli impianti è spinta ancora più avanti: il bollettino neve del Comprensorio sciistico Zum Zeri al Passo dei due Santi - in Lunigiana, provincia di Massa-Carrara - segna lo zero o giù di lì di innevamento. Sul portale del comprensorio l'avvio della stagione bianca è fissato al 21 Gennaio 2023.

Sempre a Gennaio 2023 ma il 7 del mese è la data X indicata dal portale SkiInfo per l'apertura del sistema sci a Careggine, in Garfagnana, e il 18 Febbraio 2023 è invece quella indicata per il Casone di Profecchia sempre in Garfagnana.

Tornando all'Abetone dove l'avvio della stagione sciistica è più prossimo, un po' di neve sì è scesa ma tramutandosi rapidamente in pioggia senza consentire il consolidamento del manto nevoso. Morale: "Soprattutto alle quote più basse di partenza degli impianti la neve non è sufficiente a coprire le piste e a garantire discese non solo divertenti ma anche sicure. Naturalmente le alte temperature non hanno nemmeno permesso di mettere in funzione i cannoni, che hanno bisogno di temperature da zero gradi in giù per produrre neve".

E quindi nulla, l'apertura della stagione sciistica è rinviata nel comprensorio dove comunque la prospettiva spinge gli operatori alla fiducia: "La voglia di sci c’è ed è tanta - dicono dal Consorzio - come dimostra il buon andamento delle iniziative di prevendita, in una stagione finalmente libera da restrizioni”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno