Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:15 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 05 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Audio - Dentro la macchina di Messina Denaro con la foto scattata da lui: «Sono fermo per sta commemorazione della m...»

Attualità giovedì 13 ottobre 2022 ore 18:50

Caro bollette, i Comuni spengono le luci

strada al buio

Chi spegne, chi abbassa, chi limita: le amministrazioni comunali corrono per tagliare i consumi di energia e limitare i costi ormai alle stelle



TOSCANA — Chi spegne le luci in alcune strade, chi ai monumenti, chi alterna i lampioni accesi e non: le amministrazioni comunali toscane corrono per tagliare i consumi di energia così da limitare i costi di bollette ormai alle stelle. Ma se le misure sono differenti tra Comuni, univoca è invece una preoccupazione che col passare dei giorni e delle settimane assume i contorni dell'allarme.

A Monte San Savino, nella Valdichiana aretina, è stato approntato e approvato un Piano di risparmio energetico che prevede la riduzione di due ore al giorno dell'accensione dei lampioni, l'alternanza acceso - spento in alcune zone e lo spegnimento completo in parchi e monumenti che possono contare su sistemi autonomi.

Qualcosa di simile aveva fatto alcune settimane fa Castiglion Fiorentino, con un pacchetto di buone pratiche in cui figuravano anche lo spegnimento a mezzanotte delle luci sul Castello di Montecchio e sulla Torre del Cassero, alle una invece nella piazza Garibaldi. Solo faretti illumineranno il Foro Boario e la Torre del Cassero. 

E mentre Sesto Fiorentino guarda con sconcerto a rincari stimati al 40%, timori per il caro energia si fanno sempre più acuti anche a Firenze, dove il sindaco Dario Nardella ha annunciato misure che prevederanno l'abbassamento dell'illuminazione pubblica tramite accensione alterna dei lampioni, salvando però il Natale con qualche luminaria. Si punta anche a misure che concentrino lo smart working dei dipendenti comunali in un'unica giornata, il venerdì, così da poter chiudere gli uffici e tagliare su luce e riscaldamento.

Crisi tra i Comuni della Lunigiana, che lamentano bollette aumentate del 90% per l'illuminazione pubblica. In loro soccorso si schiera l'Unione di Comuni Montana Lunigiana che con un fondo per le emergenze coprirà quei costi, lasciando in capo alle amministrazioni invece i costi per l'energia relativi agli edifici pubblici fra municipi, scuole e via illuminando.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un uomo di 47 anni è deceduto in seguito all'investimento di un cinghiale sulle strade del Mugello, inutili i soccorsi da parte del personale del 118
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità