Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:05 METEO:FIRENZE19°36°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 19 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La corsa dei russi in moto per evitare le bombe ucraine
La corsa dei russi in moto per evitare le bombe ucraine

Attualità lunedì 19 settembre 2022 ore 18:45

Il caro bollette mette in ginocchio le Rsa

anziani in rsa

Si leva un grido di dolore da parte dei gestori dei servizi di assistenza sociosanitaria che hanno firmato un appello al governo per chiedere aiuto



FIRENZE — Una perdita per posto letto stimata tra i 10 e i 20 euro al giorno e un caro bollette che mette in ginocchio i bilanci: è lo stato delle residenze sanitarie assistenziali (Rsa) della Toscana, le case di riposo e le strutture residenziali che ospitano tanti toscani fragili, anziani e non solo.

Dal comparto giunge tramite Confcooperative Federsolidarietà e Confcooperative Sanità un grido d'allarme per le strutture che rischiano il collasso e la chiusura. Le associazioni sono tra le 19 nazionali del coordinamento dei gestori dei servizi di assistenza socio sanitaria, profit e non profit, che hanno firmato un appello al governo per chiedere un sostegno concreto e immediato.

Le perdite stimate, infatti, possono portare alla chiusura molte realtà in Toscana. "La recente decisione del governo di stanziare 120 milioni a favore degli enti di terzo settore che gestiscono servizi e strutture per anziani, disabili e persone svantaggiate va nella giusta direzione - spiegano le due associazioni - ma sarebbe ingenuo pensare che possa bastare per i difficili mesi che ci aspettano". 

Nelle Rsa, infatti, abbassare il riscaldamento è impossibile: troppo fragili gli ospiti all'interno. Impossibile anche effettuare tagli o andare al risparmio, pena il benessere e il livello dell'assistenza alle persone: "La spesa per l’energia è una spesa per la salute", si sottolinea.

La prospettiva definita da Confcooperative Federsolidarietà e Confcooperative Sanità è quella di un adeguamento delle rette: "Se le Regioni non offriranno il proprio sostegno, i costi peseranno inevitabilmente sulle spalle delle famiglie e, di conseguenza, sui Comuni che dovranno sostenere le famiglie più bisognose".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno