Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:FIRENZE15°29°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 13 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Bossi: «Salvini? Serve andare verso un nuovo leader»

Attualità giovedì 09 febbraio 2023 ore 15:35

Gli ungulati devastano i campi, danni milionari

cinghiali

Oltre 21 milioni di danno in dieci anni per le devastazioni provocate nell'80% dei casi dai cinghiali. Poi ci sono caprioli, daini, mufloni e cervi



TOSCANA — Sono milionari i danni provocati alle colture dagli ungulati: oltre 21 milioni dal 2010 al 2021 quelli imputabili in Toscana alle devastazioni da parte di caprioli, daini, mufloni e cervi ma per l'80% dei casi dai cinghiali. Solo nel 2021 sono stati denunciati danni per 1,4 milioni di euro prodotti dai soli cinghiali, il 16% in più che nell'anno precedente. I numeri arrivano da Coldiretti Toscana sulla base dei dati della Regione Toscana.

Secondo le stime dell'associazione degli agricoltori sono 300mila gli esemplari in circolazione, uno ogni 12 toscani, rischio per circolazione stradale con 67 incidenti in quattro anni, la sicurezza e la salute pubblica ma non solo: “La presenza di ungulati e predatori è una delle principali cause dell’abbandono delle campagne, delle ontagne e soprattutto delle aree più marginali, anche se l’emergenza è arrivata ormai fino dentro le città", spiega il presidente di Coldiretti Toscana Fabrizio Filippi. 

La presenza fuori controllo della popolazione di questa specie costringe gli agricoltori a fare la guardia a vigneti, campi di mais e raccolti, e "denunciare i danni, che non ripagano mai interamente del lavoro e degli investimenti, non può continuare ad essere la soluzione al problema", prosegue Filippi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno