Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:15 METEO:FIRENZE15°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 23 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Europa League, maxi-rissa al termine di Sparta Praga-Galatasaray: le immagini

Attualità martedì 05 dicembre 2023 ore 07:22

Carne da selvaggina, oltre 2mila chili a chi ha più bisogno

Sono stati donati, da Luglio 2021 ad oggi, dai centri di lavorazione al banco alimentare. Così la solidarietà per i più bisognosi



TOSCANA — Solidarietà in circolo in Toscana. Ammontano a ben 2.263 i chili di carne pregiata di selvaggina - per un valore commerciale di circa 45mila euro - che sono stati donati al Banco alimentare in beneficenza dai Cls-Centri di lavorazione selvaggina dal luglio 2021 ad oggi.

E’ attualmente attivo il nuovo avviso pubblico, aperto a inizio Novembre, che porterà ad una nuova fase di questo progetto, incrementando ulteriormente il risultato. Al nuovo avviso hanno aderito sette Centri di lavorazione

"Siamo lieti - ha detto il vicepresidente della Regione e assessore all'agricoltura Stefania Saccardi - di aver avviato un circolo virtuoso che, a fronte di un investimento regionale di circa 8mila euro, ha portato al Banco alimentare, e dunque sulle tavole delle famiglie meno abbienti, carne nobile per un valore oltre 5 volte superiore. Con il nuovo bando questo investimento sarà molto potenziato. Questo è un progetto che ha valore sia dal punto di vista ambientale che sociale. E’ un modo per fronteggiare l’emergenza ungulati ed al tempo stesso offrire un prodotto ad alto valore nutrizionale a persone che altrimenti difficilmente potrebbero acquistarlo”.

“Si tratta di un’iniziativa che ha anche un grande valore per la sicurezza alimentare – ha aggiunto l’assessore regionale alla salute Simone Bezzini – perché ci permette di fare un efficace monitoraggio della salute della selvaggina. E’ indubbia l’importanza di questo bando per le famiglie in difficoltà, ma data la mia delega ne apprezzo anche l’utilità igienico-sanitari"

"Grazie a questo progetto la carne degli ungulati abbattuti nelle campagne di contenimento può essere donata a chi la carne non può mangiarla quasi mai" ha aggiunto Piero Ranfagni del Banco alimentare". "Tutti e quindici gli ATC toscani possono e devono contribuire a questa bella iniziativa, per aiutare chi ha davvero bisogno" ha concluso Roberto Vivarelli, presidente dell'ATC Siena.

L’avviso pubblico per la distribuzione al Banco alimentare delle carni di ungulati è stato pubblicato sui siti istituzionali delle Asl toscane. La Regione ha previsto con la delibera 961/2023 l’erogazione ai Cls dei rimborsi dei costi sostenuti attraverso le Asl, destinatarie per l’annata venatoria 2023/2024 (fino al 31 maggio) di un finanziamento complessivo di 40mila euro: 18mila alla Asl Sud Est; 11mila alla Nord Ovest; e altrettanti 11mila alla Centro.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno