Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:00 METEO:FIRENZE13°25°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 24 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Brescia, rider aggredito in centro: le immagini del pestaggio

Lavoro lunedì 18 marzo 2024 ore 16:55

Più toscani occupati, cresce il lavoro stabile

ufficio

Il tasso di occupazione è in aumento sia nei 12 mesi che rispetto all'era pre Covid. L'incremento è fra i più elevati nel centro nord Italia



TOSCANA — Cresce l'occupazione in Toscana dove aumenta il lavoro stabile, con un tasso di occupazione che è salito sia nell'arco dei 12 mesi che rispetto all'era pre Covid con un incremento fra i più elevati del centro nord Italia. I dati sono stati presentati stamani nel corso di “La Toscana del Lavoro” al Cinema La Compagnia di Firenze, primo evento del “Festival dell’Identità toscana”.

Il quadro è quello di una Toscana che si prende cura di chi si avvia al lavoro o di chi lo ha perso, seguendo da vicino, spesso con successo, le vertenze aziendali che coinvolgono territori e lavoratori e che può vantare il primato tra le Regioni italiane per esiti occupazionali positivi dei beneficiari di Gol (Garanzia occupabilità lavoratori), il programma di riforma delle politiche attive del lavoro previsto dal Pnrr.

Nel 2023 gli occupati sono stati 1.628.035: in crescita rispetto al 2022 di 10mila unità (+0,6%). Il tasso di occupazione è al 69,3%. Sulla base dei dati Irpet, aumenta sia sull’anno precedente (+0,7%), sia sull’era pre Covid (+2,5% rispetto al 2019), registrando uno degli incrementi più elevati tra le regioni del centro nord del Paese: agli stessi livelli della Lombardia e immediatamente alle spalle di Veneto e Emilia-Romagna che guidano la classifica.

A trainare l’aumento delle posizioni di lavoro (+3,1%) sono i contratti a tempo indeterminato (+4,2% a fronte dello 0,4% dei contratti a termine), per effetto principale della dinamica delle trasformazioni da tempo determinato o da apprendistato. Complessivamente il saldo è pari a 40mila posizioni di lavoro dipendenti stabili in più, superiore agli anni precedenti.

Il divario di genere c'è: il tasso di occupazione maschile è al 76,4% (73,3% nel 2019), mentre quello femminile è al 62,3% (60,6% nel 2019). Quello giovanile (15-34 anni) ha invece raggiunto quota 50,6% (47,3% nel 2019).

Tra Gennaio e Novembre 2023 gli avviamenti hanno superato di circa 86mila unità le cessazioni dei rapporti di lavoro dipendente e sono stati 9mila in più rispetto al 2022 (77mila).


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno