Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:00 METEO:FIRENZE11°25°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 18 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Attualità lunedì 15 gennaio 2024 ore 18:40

Attacchi Houti, a rischio 500 milioni di commerci toscani

nave cargo

La tensione nello Yemen con le difficoltà di navigazione attraverso il canale di Suez si ripercuotono sull'import-export dell'agroalimentare



TOSCANA — Ci sono 500 milioni di euro di commerci di prodotti made in Tuscany messi a rischio dagli attacchi Houti nello Yemen contro le navi in Mar Rosso e la conseguente difficoltà di navigazione attraverso il canale di Suez: la stima arriva da Coldiretti Toscana, e al centro dell'attenzione ci sono le merci dell'agroalimentare toscano dirette in Medio Oriente e Asia Orientale e quelle importate.

"L’allungamento delle rotte marittime tra Oriente e Occidente, costrette ad evitare il Canale di Suez, a causa dei ripetuti attacchi terroristici, hanno portato – sottolinea Coldiretti Toscana – ad aumenti vertiginosi del costo dei trasporti marittimi e dei tempi di percorrenza".

Dal vino alle bevande ai salumi passando per il vivaismo ma anche formaggi e prodotti lattiero caseari, sono molti i prodotti del paniere regionale destinati a subire le conseguenze dell’allungamento delle tratte con conseguenze sui prodotti più deperibili e di una ulteriore impennata dei costi di trasporto che potrebbero rallentare il commercio verso quei mercati emergenti.

Il valore dei traffici con l'Oriente

Nell’Asia Orientale sono state commercializzati nel 2022 oltre 180 milioni di prodotti agricoli ed agroalimentari regionali, ma da quell’area del globo la Toscana importa anche oltre 220 milioni di prodotti agricoli e trasformati, quasi la metà provenienti dalla Cina

Il traffico con l’area del Medio Oriente vale poco meno di 60 milioni di euro di export e circa 11 milioni di importazioni. 

"L’escalation in Medio Oriente arriva al termine di un 2023 in cui il Made in Tuscany a tavola è stato molto positivo con 800 milioni di euro (+6%) di esportazioni nel terzo trimestre del 2023 che hanno portato il dato complessivo dei primi nove mesi dell’anno a 2.543 milioni di euro (+2,3%). L’obiettivo è battere il record del 2022 di 3,3 miliardi di euro di vino, olio, pasta, formaggi, salumi venduti all’estero", conclude Coldiretti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno