Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:FIRENZE23°33°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 13 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La ministra francese dello sport francese si tuffa nella Senna per rassicurare tutti in vista delle Olimpiadi: «È pulito»
La ministra francese dello sport francese si tuffa nella Senna per rassicurare tutti in vista delle Olimpiadi: «È pulito»

Attualità lunedì 18 marzo 2024 ore 15:40

Tornano le Giornate Fai, 35 meraviglie da scoprire

Il giardino dei Tarocchi a Garavicchio
Il giardino dei Tarocchi a Garavicchio sarà uno tra i luoghi aperti

Borghi, palazzi storici, case private luoghi di ricerca, antichi mestieri o archeologia industriale: in Toscana due giorni di aperture straordinarie



TOSCANA — Con 35 luoghi insoliti tutti da scoprire fra borghi, palazzi storici, luoghi di ricerca e innovazione, di archeologia industriale, case private, botteghe e luoghi di antichi mestieri, luoghi in cui è in corso un restauro, luoghi di natura e cultura tornano sabato 23 e domenica 24 Marzo le Giornate Fai di Primavera, il più importante evento di piazza dedicato al patrimonio culturale e paesaggistico del nostro Paese, giunta alla sua XXXII edizione.

In Toscana sono 35 le aperture straordinarie di altrettanti luoghi che, grazie al Fai, potranno essere visitati sotto una luce originale e insolita. L'iniziativa è stata presentata questa mattina: “Il Fai - ha detto il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani - ci aiuta a conoscere e far consoscere la Toscana più bella e spesso la più nascosta. Anche questa primavera, sono aperti 35 luoghi che si inseriscono nell’offerta di 750 realtà in Italia che verranno aperte nelle due tradizionali giornate, consentendoci di scoprire luoghi straordinari". 

La presentazione delle Giornate Fai di Primavera

La presentazione delle Giornate Fai di Primavera

"Pensiamo alla Fortezza medicea di Lucignano, da anni chiusa ma che grazie al lavoro della sindaca Roberta Casini abbiamo potuto inserire nelle ristrutturazioni delle città murate, o pensiamo ai luoghi che abbiamo a Lucca, Pisa, all’Università di Firenze che quest’anno celebra i suoi 100 anni dalla fondazione. Il Fai - ha sottolineato il presidente - contribuisce alla scoperta di quella Toscana diffusa che non corrisponde alle città che richiamano milioni di turisti, ma a giacimenti culturali straordinari altrettanto belli, che rappresentano quell'elemento di così grande fascino da rendere la nostra regione la più attrattiva sul piano internazionale”.

“Siamo giunti alla XXXII edizione - ha detto la presidente Fai Toscana Rosita Galanti Balestri - delle Giornate Fai di Primavera. In Toscana saranno aperti 35 luoghi che rappresentano l’identità regionale, sotto molteplici aspetti. Visiteremo palazzi delle istituzioni e dimore private, stabilimenti produttivi, borghi, parchi, chiese". 

In Italia sono 750 i luoghi visitabili in 400 città, grazie ai volontari di 350 delegazioni e Gruppi Fai attivi in tutte le regioni (elenco dei luoghi e modalità di partecipazione, consultabili su www.giornatefai.it).


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno