Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:24 METEO:FIRENZE23°35°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 27 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo2020, Biles: «Nessun infortunio, giusto dare la priorità al benessere mentale»

Cronaca sabato 07 ottobre 2017 ore 10:30

Un'altra azienda abusiva tra le mura di casa

Scoperta alla Tignamica, a poca distanza da quella dove lo scorso agosto sono morti due operai cinesi a causa di un incendio. Quattro arresti



VAIANO — Quello delle aziende abusive improvvisate tra le pareti delle case è un incubo che dallo scorso agosto, quando due operai cinesi morirono per un incendio mentre lavoravano in un appartamento a Vaiano, fa ancora più paura. E i segnali, per il momento, non sono positivi. I carabinieri, infatti, hanno smascherato un'altra casa trasformata in ditta, ancora una volta a gestione cinese e a pochi passi dalla casa dove ad agosto scoppiò l'incendio mortale

Sono stati proprio gli ispettori dell'Asl coinvolti nella campagna 'Prato lavoro sicuro', durante un controllo, a scoprire l'azienda abusiva nella frazione della Tignamica. Quando sono entrati, dodici operai sono stati trovati al lavoro attorno ai macchinari. Undici di loro sono senza permesso di soggiorno. 

In manette sono finiti quattro cittadini cinesi, proprietari dell'azienda. Il reato contestato è lo sfruttamento della mano d'opera clandestina. Su disposizione del sostituto procuratore Valentina Cosci saranno tutti soggetti all'obbligo di firma.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco i nuovi casi di Covid e l'incidenza di tutti i Comuni toscani registrati nell'ultima settimana. Oggi 361 nuovi casi di infezione
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità