Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 31 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Pd, ecco come si è autodistrutto e chi sta con chi, nelle primarie

Attualità domenica 28 giugno 2020 ore 07:00

​L'Era, alluvioni, sassate e ora musica

Sta per partire la novità della 'movida' in golena sinistra del fiume-torrente che porta il nome della moglie del birichino Zeus, il re degli dei,



. — Chi sa quanti... sanno che l'Era si porta dietro da secoli il nome greco-etrusco della consorte, per la verità spesso tradita, di Giove-Zeus. Il re di tutti gli dei. E corre la leggenda che le sue piene rappresentino proprio la sua rabbia. 

L'Era sta ufficialmente nel nome di Pontedera e, pur senza una denominazione ufficiale, in quello della Valdera  - Unione Valdera, e così via  - che tuttavia parte, dividendosi in due rami, dal monte Voltraio, un tempo castello e ora nel comune di Volterra. L' ultima informazione per chi ama la storia e la geografia, riguarda il fatto che sono classificati come valderiani anche i tre comuni che stanno dalla parte opposta dell'Arno (Calcinaia, Bientina e Buti) dove l'Era confluisce, mentre secondo gli studiosi la stessa Pontedera non è geograficamente in Valdera ma già nella pianura pisana. 

L'Era, eccoci al recente passato e al presente e vivo, come direbbe Leopardi, 54 anni fa alluvionò Pontedera mentre altre volte, e chi sa quante nella notte dei tempi, ha fatto paura ai pontederesi, come nuovamente successe lo scorso dicembre. Mentre con la sua golena di sinistra fra i due ponti cittadini, l'Era si appresta a diventare un luogo di ritrovo. Apericena, musica di incontri così via.

Per questa iniziativa, lanciata dal sindaco Matteo Franconi che la presentò in campagna elettorale, è stata appunto scelta la golena 'di sinistra' in quanto più grande rispetto a quella destra dove sboccava il fosso, ancora presente, della Maltagliata. E anche dalla golena destra si potrà vedere cosa succede su quella opposta, mentre un tempo le due golene erano il campo di battaglia, sassate 'a tutto sdeo' fra i ragazzi del rione Crèmea (ovvero Crimea in riferimento all'omonima penisola dove nell' 800 il Regno di Sardegna, in effetto il Piemonte, combatté contro i russi insieme ai francesi, turchi e altri) e quello del rione Cina, ovvero fuori del ponte. 

Sperando che dalle due opposte sponde e golene non volino stavolta i sassi ma soltanto la musica, non c'è che registrare la novità assoluta di questa iniziativa voluta dal Comune anche se, e purtroppo, siamo ancora in regime di mascherine antivirus.

Mario Mannucci
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Per soccorrere il 53enne era stato attivato anche l'elicottero Pegaso. Tutto inutile, per lui non c'è stato nulla da fare. Indagano i carabinieri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca