Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:14 METEO:FIRENZE20°32°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 09 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Di Battista si sfoga: «Nel M5S io bollato come Attila. Conte un galantuomo, di Grillo non mi fido»

Cronaca venerdì 03 dicembre 2021 ore 14:40

Maxi rapina in gioielleria, arrestati all'estero

arresto di polizia
I due sono stati accolti all'aeroporto di Fiumicino dagli agenti della squadra mobile

Due dei responsabili sono stati catturati tra Lituania e Danimarca su mandato di arresto europeo. Erano riusciti a fuggire con 200mila euro di bottino



MONTECATINI TERME — In tre armati di pistola avevano fatto irruzione in gioielleria razziando le vetrine e portando via un bottino di valore oltre 200mila euro mentre tenevano sotto minaccia con l'arma puntata i presenti, titolare e commessi, dopo averli fatti inginocchiare. Era il 26 Maggio scorso e la rapina aveva visto vittima un negozio di preziosi a Montecatini Terme.

Ora per due tra gli indagati, gravati da numerosi precedenti per reati contro il patrimonio commessi in più stati europei ma mai in Italia, è scattato l'arresto all'estero, effettuato su mandato di cattura internazionale in Lituania e in Danimarca. Le indagini si sono svolte sotto il coordinamento della procura di Pistoia. I tre avevano fatto perdere le loro tracce. Latitanti, insomma. Perciò ecco il mandato di arresto europeo che ha portato alla cattura di due rapinatori, già estradati e accompagnati in Italia da personale Interpol.

Il primo è arrivato all'aeroporto di Fiumicino, a Roma, il 5 Ottobre scorso. L'altro ieri. Entrambi hanno trovato ad accoglierli gli operatori della squadra mobile di Pistoia e del commissariato di Montecatini che, con gli agenti dell'ufficio polizia di frontiera, hanno proceduto in entrambi i casi all’esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

In quel giorno di Maggio, il delitto si caratterizzò per la particolare rapidità di esecuzione: tre uomini di cui uno armato di pistola entrarono nella gioielleria. Mentre il primo faveva inginocchiare i presenti tenendoli sotto tiro con l’arma, gli altri due in simultanea facevano man bassa degli orologi e dei preziosi esposti nelle vetrine. Il tutto in meno di un minuto. Poi scomparvero.

Gli accertamenti iniziarono subito dopo la chiamata al numero di soccorso 113 da parte del titolare della gioielleria, con l’arrivo di personale commissariato montecatinese e della squadra mobile. Testimonianze e immagini della telecamera interna consentirono di identificare i rapinatori, sottoposti poco tempo prima a controllo di polizia in un’importante stazione ferroviaria: si trattava di tre cittadini lituani di 30, 36 e 54 anni.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una vettura contromano sulla Firenze Pisa Livorno si è scontrata con altre due automobili. Cinque persone sono rimaste ferite nell'incidente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità