Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:FIRENZE17°30°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 22 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Afghanistan, la sfida delle giornaliste: a volto scoperto in tv nel primo giorno di divieto

Attualità mercoledì 10 novembre 2021 ore 18:40

Ritardo treni e info sbagliate, pendolari nel caos

Foto di archivio

Da due giorni problemi sulla linea via Pontassieve: i dati dei monitor non coincidono con quelli della app Fs. Giannelli: “Intervenga la Regione”



VALDISIEVE — Oltre ai ritardi anche la beffa: le informazioni che compaiono sui monitor delle stazioni non coincidono con quelle diffuse da Ferrovie tramite l’app. I pendolari della Valdisieve vivono ancora una volta giornate caotiche: ieri e oggi tanti i treni che non hanno rispettato l’orario peraltro non comunicato correttamente dai tabelloni. A raccogliere le proteste di chi viaggi verso o da Firenze lungo la tratta ferroviaria via Pontassieve è ancora una volta Giampaolo Giannelli, capogruppo Centrodestra Dicomano.

“Anche oggi, 10 novembre, i ritardi si abbattono in maniera copiosa su numerosi convogli della tratta regionale Firenze Borgo San Lorenzo; in particolare stavolta riguardano i treni via Pontassieve. Il regionale 18944 viaggia con 41 minuti di ritardo, il 18946 oltre 10 minuti di ritardo, il 18938 oltre 30 minuti di ritardo. Ovviamente, a cascata, ci saranno ripercussioni anche per i regionali che circoleranno nelle ore successive” spiega Giannelli.

“Anche ieri, 9 novembre, sulla stessa tratta ci sono stati numerosi convogli regionali in ritardo; il tutto, però, con una aggravante, segnalata da numerosi pendolari. Una costante incongruenza, cioè, tra quanto segnalato sui tabelloni nelle stazioni e quanto indicato sulla app che dovrebbe indicare, con precisione, la situazione della circolazione dei treni in tempo reale”.

“Che ci siano ritardi va male, malissimo, ma oramai rientra, purtroppo, nella quotidiana battaglia dei pendolari, che sono esasperati e talvolta rassegnati” sottolinea l’esponente dei Centrodestra Dicomano. “Ma che anche le informazioni siano così fallaci ed errate, beh questo non è assolutamente tollerabile. Auspichiamo che davvero Regione Toscana e Trenitalia facciano in modo da rendere almeno la app e le informazioni corrette; non è infatti possibile che oltre ai ritardi i pendolari debbano subire anche le conseguenze negative che derivano da informazioni errate”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un uomo di 74 anni è morto sulle spiagge dell'Elba. Inutili i soccorsi da parte del personale sanitario del 118 che ha constatato il decesso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca