Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:25 METEO:FIRENZE21°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 19 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni comunali, il Pd ha vinto ma la battaglia per le Politiche sarà diversa

Attualità martedì 29 giugno 2021 ore 18:15

La Strage 12 anni dopo: "Fate rumore"

Installazione in spiaggia
L'installazione in spiaggia realizzata da Giuliano Olivi (Giuliano Olivi / Facebook)

Dall'associazione familiari delle 32 vittime si esorta a esporre striscioni per dimostrare vicinanza. Stamani la messa al cimitero, stasera il corteo



VIAREGGIO — Il primo appuntamento nell'agenda della memoria e del dolore è per stamani alle 11 al cimitero della Misericordia di Viareggio. Qui si trova il mausoleo che accoglie le spoglie di molte vittime della strage di Viareggio che il 29 Giugno 2009 costò la vita a 32 persone. Un treno carico di Gpl deragliò all'altezza di via Ponchielli innescando un inferno di fuoco. Una strage. La strage di Viareggio.

E Viareggio non dimentica. Così oggi, dopo la messa alle 11 al cimitero della Misericordia celebrata dall'arcivescovo di Lucca monsignor Paolo Giulietti, si svolgerà il corteo della memoria con partenza alle 21,15 da piazza Margherita in Passeggiata e direzione via Ponchielli, dove alle 23,48 - orario del deragliamento del treno marci e dell'incendio - saranno ricordate le vittime.

"Fate rumore", è l'esortazione dei fiamiliari delle vittime alla cittadinanza. L'invito è a tradurre la vicinanza in forma concreta esponendo uno striscione alla finestra delle abitazioni. Lo stesso si sta facendo un po' in tutta la Toscana e in varie parti d'Italia con attestazioni sui social accompagnate dall'hashtag #faterumore.

Stamani, sulla spiaggia dello stabilimento balneare 90/o minuto a Focette, nel territorio comunale di Pietrasanta, il titolare Giuliano Olivi, viareggino, ha realizzato un'installazione sulla sabbia con 32 palloncini rossi, uno per ciascuna delle vittime.

La cantautrice Eleonora Tirrito pubblica oggi sul suo canale YouTube la sua canzone Via Ponchielli, scritta all'indomani del disastro ferroviario ma rimasta sinora inedita.

A livello nazionale così come da Lucca, il Coordinamento Nazionale Docenti della Disciplina Diritti Umani chiama alla mobilitazione collettiva anche attraverso i social mettendo a disposizione un'immagine adatta, nel formato, a diventare cover di pagine e profili.

I vigili del fuoco, dai loro canali ufficiali social, ripropongono le immagini della tragedia con l'hashtag #pernondimenticare: "Alle 23.48 del 29 giugno 2009 - ricordano a corredo del video - una colonna di fumo si alzò per decine di metri, una terribile esplosione scosse Viareggio: 300 vigili del fuoco accorsero per domare le fiamme e soccorrere le persone coinvolte".

ELEONORA TIRRITO - VIA PONCHIELLI
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La vettura, nell'impatto col suolo, si è ribaltata, riportando danni ingentissimi. Il dirupo è situato nei pressi della linea ferroviaria
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Politica

Lavoro