Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 14° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 22 febbraio 2020

Attualità giovedì 13 febbraio 2020 ore 18:15

Tirrenica, primo ok per sbloccare i lotti mancanti

Approvato in commissione parlamentare un emendamento al decreto Milleproroghe per lasciare a Sat la gestione di quanto già costruito e aprire ad Anas



ROMA — L'annuncio è dello stesso Ministero delle infrastrutture: la votazione avvenuta oggi in commissione parlamentare di un emendamento al decreto Milleproroghe consente l'avvio della realizzazione degli ultimi sei lotti dell'autostrada Tirrenica. La ministra alle infrastrutture Paola De Micheli ha già chiesto di incontrare l'assessore regionale Vincenzo Ceccarelli per "definire il percorso che sbloccherà l'opera".

"Grazie all'emendamento inserito nel Milleproroghe che rivede la convenzione sulle tratte da realizzare - ha scritto sul suo profilo Facebook la ministra De Micheli - finalmente completeremo l'autostrada Tirrenica, un'infrastruttura vitale e attesa da decenni da tutto il territorio toscano. Ho già chiesto un incontro all'assessore della Regione Toscana Ceccarelli per stabilire il percorso di avvio dei lavori".

Informato della novità, l'assessore Ceccarelli ha immediatamente fissato l'incontro.

"Con la ministra De Micheli ci vedremo già nella prossima settimana per definire tutti i passaggi ed avviare il percorso per la costruzione degli ultimi sei lotti della Tirrenica - spiega in un comunicato l'assessore Ceccarelli - La scelta di lasciare a Sat la gestione di quanto già costruito crea le condizioni per la revisione della convenzione e per il possibile ingresso di Anas nella parte che resta da costruire; in questo modo si avvia un percorso in linea con quanto già in discussione alla Conferenza dei servizi attivata presso il ministero dall'allora ministro Del Rio. Siamo felici che il Governo abbia mantenuto gli impegni presi".

"La Tirrenica è una priorità - conclude l'assessore nella nota - e da troppo tempo la Maremma e la Toscana aspettavano di riprendere l'iter che porterà al suo completamento  con la realizzazione dell'adeguamento dell'Aurelia con quattro corsie, in sicurezza, realizzando le complanari e consentendo il superamento di tutti i pericolosissimi incroci a raso".

"L’approvazione dell’emendamento al Milleproroghe è la premessa affinché la ‘questione Tirrenica’ possa sbloccarsi - ha commentato il capogruppo Pd in Consiglio regionale Leonardo Marras - Ringrazio la Ministra De Micheli perché ha portato avanti l’impegno preso all’indomani del suo insediamento e dopo l’approvazione dell’atto, senza perdere tempo, ha convocato la Regione Toscana per programmare le prossime fasi".

"È una buona notizia ma ancora non possiamo abbassare l’attenzione - prosegue Marras - Adesso dobbiamo chiedere che si concretizzi l’accordo tra Sat e Anas cosicché quest’ultima approvi il progetto definitivo al più presto, e che il Governo trovi rapidamente le risorse necessarie. Non sono stato un tifoso del nuovo governo giallo-rosso ma le turbolenze di questi giorni nella maggioranza non sono di buon auspicio. Spero che ritrovi al più presto l’equilibrio perché la Maremma, come la Toscana, non possono permettersi altri stop. Il Governo c’è e deve lavorare per raggiungere gli obiettivi e le priorità principali tra cui c’è sicuramente la Tirrenica”.

Vincenzo Ceccarelli su sblocco dei lavori autostrada Tirrenica


Tag

Coronavirus, la farmacista di Codogno: «Sono alla ricerca di una mascherina anche per me»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità