Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:02 METEO:FIRENZE14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 22 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Europee, Schlein: «Mi candido per sostenere la nostra squadra di candidati»

Cronaca martedì 06 febbraio 2024 ore 19:10

Accoltellato in casa, arrestato il fratello, lui è grave

Polizia scientifica
Foto d'archivio

Il ferito nel tentato omicidio è stato ricoverato in rianimazione in prognosi riservata. Sopralluogo della polizia scientifica per i rilievi



VIAREGGIO — La lite tra fratelli all'interno dell'appartamento che degenera e parte la coltellata: è avvenuto ieri sera a Viareggio, e l'uomo di 59 anni raggiunto da un fendente all'addome è stato soccorso in gravi condizioni e portato in ospedale in codice rosso. E' in prognosi riservata.

Con l'accusa di tentato omicidio la polizia ha arrestato in flagranza il fratello, 57 anni. Entrambi gli uomini sono persone già note alle forze dell'ordine.

L'allarme è giunto in centrale operativa di 118 intorno all'ora di cena, poco dopo le 20. Sul posto oltre ai sanitari sono accorsi i vigili del fuoco e la polizia, che ha prelevato l'accoltellatore portandolo in commissariato.

Quando le volanti sono giunti a quel edificio, fin dal portone hanno subito notato le tracce di sangue, sempre più corpose lungo le scale e fino all'ingresso dell'appartamento dal cui interno giungevano gruida d'aiuto. 

La porta è stata aperta dai vigili del fuoco. Dentro ancora sangue e il 59enne riverso sul divano con una profonda ferita da arma bianca al costato. E' stato lui con un fil di fiato a sussurrare agli agenti di esser stato colpito con un coltello dal fratello.

Per i soccorsi sanitari sono intervenute l'automedica viareggina e l'ambulanza della Misericordia di Lido di Camaiore, che hanno condotto il ferito all'ospedale Versilia da dove poi è stato trasferito a Cisanello, a Pisa. Qui si trova ricoverato in rianimazione in prognosi riservata.

Intanto la polizia raggiungeva il fratello al piano inferiore, dove già sapevano abitasse. Dal rifiutarsi d'aprire allo spalancare la porta d'improvviso tentando la fuga dalle scale è stato un nulla, ma è stato bloccato dai poliziotti e portato prima in commissariato, poi in carcere a Lucca.

La dinamica del tentato omicidio è ancora da ricostruire nei dettagli: sul posto per i sopralluoghi è intervenuto personale di polizia scientifica e della squadra anticrimine.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno