Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 00:00 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 25 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Russia-Ucraina, secondo anniversario della guerra: la manifestazione dei parenti dei prigionieri di guerra a Kiev

Cronaca lunedì 22 maggio 2023 ore 11:16

Lo cercano per il borgo armati di coltello

Due uomini di 43 e 49 anni sono stati segnalati ai carabinieri che li hanno intercettati facendo scattare l'inseguimento sulle strade del Mugello



VICCHIO — Terrore sulle strade del Mugello dove due uomini sono stati segnalati in strada, armati di coltelli da cucina. I carabinieri hanno intercettato due cittadini tunisini di 43 e 49 anni, bloccati al termine di un inseguimento. Uno dei fermati e due carabinieri sono rimasti feriti.

L'episodio è accaduto a Vicchio, lungo via Beato Angelico, dove i carabinieri sono intervenuti per la segnalazione di due uomini armati di coltelli. 

Secondo quanto ricostruito e appreso dagli inquirenti i due verso le 20, avrebbero tentato di colpire un uomo che abita nel Mugello, forse per vecchi dissapori tra loro. 

I militari hanno notato un veicolo allontanarsi a forte velocità ed hanno intimato l'alt ma il conducente non si è fermato, e dopo un breve inseguimento lo hanno raggiunto. Nel corso dei controlli sono stati identificati i due occupanti del mezzo, due tunisini di 43 e 49 anni. Il 49enne, abitante nel Mugello, in forte stato di agitazione, oltre a rivolgere frasi minacciose, avrebbe opposto resistenza. Durante gli accertamenti sono stati recuperati due coltelli da cucina, lanciati dal mezzo in fuga, e un terzo coltello rinvenuto all'interno dell’auto. 

Il 49enne, nelle fasi di contenimento, ha riportato una lesione, con prognosi di 25 giorni, cosi come due dei militari interventuti. L’auto di servizio  è stata danneggiata per i colpi inferti da quest’ultimo durante le fasi del suo arresto con le accuse di violenza e minaccia, resistenza, lesioni personali, danneggiamento e porto di armi od oggetti atti a offendere. Il 43enne, invece, è stato denunciato per l’ipotesi dei reati di porto di armi od oggetti atti a offendere e perché risultato irregolare sul territorio


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno