Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:55 METEO:FIRENZE23°35°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 16 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
«L'Economia», come funziona la nuova app del Corriere: l’assistente virtuale e oltre 30 mila contenuti
«L'Economia», come funziona la nuova app del Corriere: l’assistente virtuale e oltre 30 mila contenuti

Monitor Consiglio mercoledì 24 aprile 2024 ore 10:56 Spazio a cura dei gruppi politici del Consiglio regionale della Toscana

Vita indipendente, bocciata mozione M5S

Irene Galletti
Irene Galletti

"La mozione proponeva di trasformare il progetto Vita indipendente in legge. Amareggiati per l'atteggiamento della maggioranza"



FIRENZE — “Il voto contrario della maggioranza alla nostra proposta, che semplicemente chiedeva di cristallizzare in una legge il progetto Vita Indipendente, ci ha lasciati sorpresi e amareggiati - dichiara Irene Galletti, Presidente del Gruppo Movimento 5 Stelle a margine del voto in Consiglio Regionale per la trasformazione in legge del progetto Vita Indipendente.

"Prima di tutto perché l'impegno non dettava direttive precise, ma semplicemente chiedeva che questo Consiglio si esprimesse politicamente sulla volontà di avviare un percorso di stabilizzazione, il quale presupponeva anche il mantenimento di una promessa fatta ormai sette anni fa alle associazioni e ai comitati delle persone con disabilità - spiega Galletti - Nello specifico si trattava di dare seguito all'articolo 9 della Convenzione Internazionale per i Diritti delle Persone con Disabilità, rendendolo concreto e operativo attraverso l'assegnazione di fondi strutturali che non si limitino all'assistenza delle persone disabili. Questo perché tutte le persone devono avere il diritto di scegliere come condurre le proprie vite e devono poter contare su un adeguato supporto economico e legislativo".

“Le scuse con cui è stata respinta la nostra mozione, sostenendo eventualità non contemplate dal testo, sono pretestuose - sottolinea la Presidente M5S - Anche in considerazione del fatto che in Aula ci siamo dichiarati disponibili a collaborare nel percorso di formazione della legge, riconoscendo il lavoro pregresso svolto dalla Regione Toscana. Scuse non accettabili non tanto da parte nostra ma da parte di coloro che sono i diretti interessati dagli effetti di questa procrastinazione. Quelle stesse persone che lo scorso Marzo hanno manifestato di fronte al Palazzo della Giunta per chiedere che venisse ripristinata la dicitura Vita Indipendente, modificata da una delibera di Giunta che rischiava di indebolire il diritto acquisito a questo progetto per l’assistenza personale autogestita delle persone con disabilità grave".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno