Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:46 METEO:FIRENZE23°35°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 16 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
«L'Economia», come funziona la nuova app del Corriere: l’assistente virtuale e oltre 30 mila contenuti
«L'Economia», come funziona la nuova app del Corriere: l’assistente virtuale e oltre 30 mila contenuti

Attualità martedì 30 novembre 2021 ore 17:30

Salvi i mufloni al Giglio, accordo fra Parco, Wwf e Lav

L'intesa fra il Parco Nazionale Arcipelago Toscano e le due associazioni prevede di salvare gli animali dopo le polemiche dei giorni scorsi



ISOLA D'ELBA — Un accordo per evitare l'abbattimento dei mufloni all'Isola del Giglio è stato siglato tra il Parco Nazionale Arcipelago Toscano e le due associazioni Wwf e Lav.

L'intesa arriva dopo che le associazioni animaliste, numerosi esponenti politici e la stessa opinione pubblica (vedi articoli  orrelati sotto) si sono mobilitati contro la decisione di uccidere gli animali che vivono sull’Isola perché ritenuti una specie aliena e una minaccia per la biodiversità.

Nell'accordo il Parco nazionale dell’Arcipelago Toscano si è impegnato a:
- Sospendere le operazioni di abbattimento dei mufloni previste dal progetto Let’s Go Giglio
- Intensificare le operazioni di cattura e trasporto presso altre località con modalità che tengano conto del benessere animale come previsto dal Protocollo operativo sottoscritto con ISPRA
- Costituire un Gruppo di lavoro formato da esperti e tecnici designati dallo stesso e da rappresentanti delle associazioni firmatarie del presente accordo, finalizzato ad accogliere le offerte di disponibilità e a stabilire entro il termine di 30 giorni dalla sua istituzione le migliori destinazioni per gli animali che garantiscano il loro benessere; assicurare per quanto possibile il confinamento preventivo dei mufloni in area adatta ai bisogni degli animali e sicura per il periodo necessario alla realizzazione delle attività sopradescritte; allocare le risorse economiche necessarie alla realizzazione delle attività descritte; disporre e realizzare controlli in collaborazione con i Carabinieri Forestali per contrastare l’ingresso di specie selvatiche non autoctone sull’isola del Giglio.

Le associazioni firmatarie si sono invece impegnate a:
1) designare un proprio rappresentante ciascuna nel Gruppo di lavoro citato;
2) collaborare alle operazioni di cattura, trasporto e sterilizzazione dei mufloni.
Le parti s’impegnano inoltre a sviluppare per i territori del Parco nazionale, azioni d’informazione e sensibilizzazione sul tema delle specie non autoctone in relazione all’incidenza che queste hanno sulla tutela della biodiversità con particolare riguardo alle aree protette e per la tutela degli animali stessi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno