Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:25 METEO:FIRENZE10°14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 02 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il treno della Circumvesuviana investe un frigorifero sui binari

Attualità giovedì 20 febbraio 2020 ore 19:56

Truffati di Banca Etruria al Ministero

I rappresentanti dei cittadini coinvolti nel crac dell'Istituto di credito sono stati ricevuti dal Sottosegretario al MEF Alessio Villarosa



AREZZO — Sono stati truffati, hanno perso i loro risparmi e dopo anni di battaglie, finalmente, i risparmiatori qualcosa si sono visti restituire dopo il crac di Banca Etruria, il fatto più eclatante mai accaduto alla comunità aretina. Ma qualcosa non basta e dopo molto tempo occorre dare un'accelerata ai rimborsi. 

Così oggi, grazie alla deputata aretina Chiara Gagnarli (M5S), i rappresentanti dei risparmiatori aretini hanno incontrato il sottosegretario al MEF Alessio Villarosa (M5S), da sempre vicino ai temi dei risparmiatori ed agli scandali delle truffe bancarie.

I delegati dei risparmiatori hanno rappresentato i fatti, ammettendo che il Governo si è mosso in loro favore accertando e che la seconda tranche di rimborsi (un ulteriore 15%, dopo l’80% già concesso) sta procedendo più velocemente, raggiungendo circa 1.100 rimborsi su tutte e quattro le banche coinvolte.

Riguardo alle integrazioni dei rimborsi in Provincia di Arezzo – aggiungono - dove il ritardo era dovuto alla scelta di posporre tutte le richieste inoltrate via Pec, il sottosegretario ha dichiarato di voler intervenire, per cercare di riequilibrare l’erogazione, che è parsa sbilanciata non solo su alcune Province piuttosto che altre, ma anche verso grandi importi rispetto ai tanti importi di esigua entità.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno