Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:57 METEO:FIRENZE20°34°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 29 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo 2020, Cesarini-Rodini oro nel canotaggio: la gioia e il tuffo in acqua

Attualità venerdì 04 ottobre 2019 ore 18:15

L'olio toscano arde sulla tomba di San Francesco

Il sindaco di Firenze Dario Nardella ha acceso la lampada con l'olio offerto dai Comuni e dalla Regione Toscana in onore del Patrono d'Italia



ASSISI — E' stata accesa la lampada che da oggi arderà con l'olio offerto dalla Toscana davanti alla tomba di San Francesco ad Assisi. Ad accenderla, come previsto dal cerimoniale, è stato il sindaco del comune capoluogo Dario Nardella nel corso della messa solenne presieduta dall'arcivescovo di Firenze cardinale Giuseppe Betori e trasmessa in diretta tv su Rai1. 

"Con questo simbolico gesto esprimiamo l'amore che tutti gli italiani hanno per te - ha detto Nardella - Vigilia, Francesco, sul nostro popolo, veglia sulle sorti dell'Italia, guarda con benevolenza la nostra Toscana, benedici i lavoratori, dono loro prosperità e pace".

Alla cerimonia nella basilica superiore di Assisi è presente anche il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, seduto accanto al presidente della Regione Enrico Rossi.

"Essere la regione chiamata a partecipare a questa cerimonia così ricca di significato ci riempie di orgoglio ma ci carica anche di responsabilità - ha detto Rossi - Seguendo l'esempio di Francesco serve anche oggi un cambiamento radicale per non continuare a distruggere la nostra casa comune". "Quello di Francesco - ha aggiunto Rossi - è un nome fondamentale per la nostra cultura. Di fronte ad un mondo in cui vedeva prevalere l'ingiustizia, Francesco fu capace di scelte radicali e mostrò che era possibile un modello di vita alternativo". 

Quest'anno è toccato alla Toscana offrire, a nome di tutte le regioni italiane, il prezioso olio in onore del santo, proclamato Patrono d'Italia da Pio XII insieme a Santa Caterina il 4 ottobre 1939. Al pellegrinaggio ad Assisi partecipano migliaia di pellegrini provenienti da tutte le diocesi della Toscana. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il cluster è scoppiato nel Chianti dopo i festeggiamenti di un matrimonio. Decine di persone in quarantena. A renderlo noto il sindaco Baroncelli
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca