Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:07 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 29 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, tensioni al corteo anarchico per Alfredo Cospito: ferito un poliziotto

Attualità lunedì 25 maggio 2020 ore 13:44

Bufera sugli assistenti civici, niente ronde anti-aperitivo

Non potranno chiedere i documenti ma solo segnalare eventuali assembramenti i volontari che la protezione civile intende arruolare attraverso un bando



ROMA — Ha destato un vespaio di polemiche l'annuncio che il Ministero degli affari regionali intende arruolare fra disoccupati e cassintegrati, attraverso un bando della Protezione civile, 60mila assistenti civici anche in funzione anti-assembramento.

Al punto da costringere sia il Ministero che il presidente dell'Anci Antonio Decaro a fare alcune precisazioni.

"Quando si parla di assistenti civici parliamo di volontariato - hanno precisato fonti ministeriali - ovvero 16 ore settimanali che ciascuno potrà regalare al proprio Comune per aiutare anziani, portare spesa e medicine, aiutare nell'organizzazione del distanziamento sociale fuori dalle chiese o per contingentare l'ingresso fuori dai parchi. Ma niente vigilanti, ronde o sentinelle anti-spritz. In caso di assembramenti, gli assistenti civici non potranno chiedere i documenti ma solo segnalare il problema ai vigili urbani o alle forze dell'ordine".

"Il bando della Protezione civile selezionerà volontari per svolgere servizi sociali come consegnare la spesa o i medicinali a chi non poteva uscire di casa durante l'emergenza - ha dichiarato Decaro - Molti di coloro che si sono prestati per questi servizi durante il confinamento, ora non hanno più la stessa disponibilità. Non saranno guardie civiche ma distributori di educazione".

Sulla questione è intervenuto anche il Ministero dell'Interno precisando di non essere stato informato dell'iniziative e che comunque, qualora il bando andasse in porto, tutta l'operazione non dovrà comportare oneri aggiuntivi per le prefetture e le forze dell'ordine già impegnate sul territorio.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel capannone c'era marijuana per un profitto di un milione l'anno e 88 lampade alimentate con allaccio abusivo. La droga destinata al nord Europa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Attualità

Toscani in TV