Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:08 METEO:FIRENZE17°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 17 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Sale su una piattaforma proibita per scattare un selfie e precipita nel vuoto: morta un’influencer russa

Attualità lunedì 06 febbraio 2023 ore 10:27

Covid, in Italia avanzano i decessi e arretrano i contagi

gente che cammina

Situazione a doppio registro per la pandemia in Italia secondo il monitoraggio della Fondazione Gimbe. Lente sulla situazione in Toscana



BOLOGNA — Avanzano i decessi con un balzo del +27,2% e arretrano i contagi con il -9,9% di nuovi positivi e aumento dei casi solo in tre regioni ovvero Lazio, Liguria e Sicilia: è il doppio registro sull'andamento della pandemia da Covid-19 in Italia rilevato dalla Fondazione Gimbe nel suo monitoraggio indipendente relativo alla settimana tra il 27 Gennaio e il 2 Febbraio 2023.

Le vittime sono passate in 7 giorni dalle 345 della settimana precedente a 439, con una media salita a 63 morti al giorno. Data la remissione rilevata a livello nazionale nella circolazione virale (i contagi sono passati da 38.159 a 34.377 e gli attualmente positivi da 251.970 a 227.985, -9,5%), secondo il presidente della Fondazione Gimbe Nino Cartabellotta l'incremento dei decessi potrebbe essere spia di un'attenuazione nella copertura immunitaria da infezione o vaccinazione.

Il Covid allenta la presa anche sul fronte dei ricoveri, sia nei reparti ordinari che nelle terapie intensive. Nelle aree mediche degli ospedali italiani, nella settimana in questione i pazienti Covid si sono ridotti del 9% passando da 4.081 a 3.712, mentre il cado nelle terapie intensive è risultato ancor più accentuato (-12,7%) con 179 ricoverati il 2 Febbraio (erano 205 la settimana precedente). 

Il tasso nazionale di occupazione dei posti letto da parte di pazienti Covid è del 5,8% in area medica (dal 2,2% della Lombardia al 17,4% dell'Umbria) e dell'1,8% in area critica (dallo 0% di Basilicata, Molise e Valle D'Aosta al 5,3% della Calabria).

Quanto alla campagna vaccinale, la somministrazione delle quarte dosi continua la sua frenata, cont assi di copertura definiti molto bassi, specialmente nelle regioni meridionali. Sono 12 milioni le persone che non hanno avuto la quarta dose del vaccino.

Il punto della situazione in Toscana

Nel contesto nazionale di cui sopra, la Toscana nella settimana 27 Gennaio e il 2 Febbraio ha registrato, secondo l'osservatorio della Fondazione Gimbe, un miglioramento dell'incidenza Covid per 100.000 abitanti (47,9) oltre alla diminuzione di nuovi casi (-6,7%). 

L'incidenza dei nuovi positivi per 100.000 abitanti provincia per provincia nella settimana in esame è il seguente: Pisa 60 (-13,7% rispetto alla settimana precedente), Livorno 54 (-11,8%), Arezzo 53 (-20,9%), Siena 49 (+0,8%), Lucca 48 (+4,0%), Grosseto 46 (+3,1%), Firenze 45 (-8,0%), Massa-Carrara 45 (-15,0%), Pistoia 36 (+28,0%), Prato 34 (-2,2%). 

I ricoveri sono sotto la media italiana, con tasso di occupazione dei posti letto in area medica del 3,5%) e in terapia intensiva dello 0,7%. 

Riguardo ai vaccini, la performance toscana si conferma migliore rispetto alla media nazionale: il tasso di copertura vaccinale con quarta dose è del 40,6% (media Italia 30,9%), quello con quinta dose è del 16,3% (media Italia 13,9%).

La percentuale di popolazione sopra i 5 anni che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è pari all'8,5% (media Italia 11,0%), a cui si aggiungono coloro che sono temporaneamente protetti perché guariti da Covid da meno di 180 giorni (0,7%). La percentuale di popolazione over 5 anni senza terza dose di vaccino è del 12,3%, dato identico alla media italiana, a cui aggiungere la popolazione over 5 anni guarita da meno di 120 giorni che non può riceverla nell'immediato (2,9%). 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno