Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:52 METEO:FIRENZE8°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 06 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il crollo degli edifici ore dopo il sisma in Turchia: i video ripresi con gli smartphone

Attualità mercoledì 22 ottobre 2014 ore 17:56

Buco Asl, prosciolto l'ex dg Scarafuggi

Sentenza di non luogo a procedere per l'ex direttore generale accusato di falso ideologico. Rinvio a giudizio invece per Ermanno Giammetti



MASSA CARRARA — La prima udienza del procedo a carico di Giammetti si terrà il 29 gennaio 2015. L'accusa a suo carico è falso ideologico mentre sono cadute in prescrizione quelle relative ai bilanci delle Asl.

Nell'ambito dei procedimenti aperti contro gli ex dirigenti dell'azienda sanitaria per un buco accertato di 270 milioni di euro è già stato assolto l'altro ex direttore generale (in anni diversi, ndr) Antonio Delvino.

Giammetti è invece già stato condannato a cinque anni di carcere per aver prelevato e utilizzato per scopi personali un milione e mezzo di euro dalle casse della Asl attraverso falsi mandati di pagamento.

In un secondo filone di inchiesta sono indagati per falso in bilancio anche il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, un funzionario regionale, Carla Donati, e un consulente esterno, Niccolò Persiani.

Immediato il commento dei consiglieri regionali di Forza Italia Stefano Mugnai e Jacopo Ferri e del capogruppo degli azzurri Giovanni Santini.

"Crolla l'impianto accusatorio che il governatore Rossi, all'epoca dei fatti assessore alla sanità, aveva tentato di imbastire  arrivando persino a inviare a Scarafuggi e Delvino una richiesta di risarcimento danni - affermano Mugnai e Ferri - Noi già allora non ci avevamo creduto e da ancor prima attendiamo che venga individuato il responsabile soprattutto politico di questa vicenda che ha prodotto un ammanco di centinaia di milioni di euro dalle casse della Asl. Attendiamo fiduciosi che l'inchiesta e gli atti giudiziari arrivino a compimento".

Immediata anche lareplica del capogruppo del Pd in consiglio regionale Ivan Ferrucci e del consigliere democratico Simone Naldoni.

“Tutte le volte che c’è un proscioglimento di un direttore generale notiamo come Mugnai, Ferri e Santini non perdono occasione per attribuire responsabilità a chi a suo tempo ricopriva il ruolo di assessore regionale alla sanità - affermano Ferrucci e Mugnai - Ci pare una posizione alquanto singolare e bizzarra: se il gup decide di prosciogliere un direttore generale perché non ha commesso il fatto, non capiamo come mai, secondo i consiglieri di Fi, della vicenda dovrebbe esserne responsabile un assessore regionale. Più volte è stato ribadito come il compito della politica sia quello di dare linee di indirizzo, mentre il ruolo dei tecnici sia quello di attuarle. Si tratta di due funzioni distinte, che probabilmente Mugnai, Ferri e Santini non hanno ben chiare”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il violento impatto ha coinvolto un'auto e un furgoncino. Due tra i feriti sono in condizioni più serie. Altri incidenti a Sinalunga e a Lucca
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Monitor Consiglio

Attualità

Sport