Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 11°11° 
Domani 11°16° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 16 dicembre 2019

Lavoro sabato 06 febbraio 2016 ore 15:58

"No agli esuberi a Panorama"

O il licenziamento o il trasferimento in altre regioni per 45 lavoratori di Panorama a I Gigli. I sindacati:“Solo il primo passo di una mobilitazione”



CAMPI BISENZIO — Procedura di esubero per 45 dipendenti, su un totale di 142: come prospettiva, o il licenziamento o il trasferimento nella sede di Ariccia (Roma), Torino o Genova. E' quanto la dirigenza di Panorama ha comunicato ai delegati e ai sindacati.
Per risposta, l'assemblea dei lavoratori e delle lavoratrici, insieme ai tre sindacati, esprimendo grande preoccupazione ha deciso di proclamare un'intera giornata di sciopero con presidio davanti al Centro Commerciale I Gigli dalle ore 9 alle 13.
L'azienda motiva la procedura di esubero con il calo delle vendite e con problemi di garanzia di copertura-orari durante le domeniche. 

“Noi chiediamo che sparisca dal tavolo di trattativa la Spada di Damocle dei trasferimenti. Sulla questione dei licenziamenti, occorre puntare sulla mobilità incentivata, l'uso degli ammortizzatori sociali e la programmazione condivisa degli orari”, dicono Filcams Cgil, Fisascat cisl e Uiltucs Uil Firenze. I 45 dipendenti, sia uomini che donne, hanno un'età media sui 45 anni: nessuno è vicino alla pensione e quasi tutti hanno famiglia e figli. “La decisione dell'azienda è inaccettabile, lo sciopero di sabato è solo il primo passo di una mobilitazione”, concludono le tre sigle.



Tag

'Ndrangheta in Valle d'Aosta, Fosson si dimette da presidente: «Totalmente estraneo ai fatti»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca