Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:00 METEO:FIRENZE11°25°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 18 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Attualità giovedì 28 dicembre 2023 ore 19:00

Sbarcati dalla Sea Watch 119 migranti

sbarco migranti
Foto d'archivio

La nave ha attraccato a Marina di Carrara: fra i naufraghi 26 minori soli e una donna incinta, un caso di tubercolosi. Le loro destinazioni



CARRARA — E' entrata nel porto di Marina di Carrara attraccando alla banchina Buscaiol la nave umanitaria Sea Watch 5, puntuale stamani secondo le attese. A bordo c'erano 119 migranti salvati la vigilia di Natale nel Mediterraneo, individuati in pericolo su due barche.

Fra le 119 persone ci sono anche 26 minorenni non accompagnati, incluso un bambino piccolo, e una donna al settimo mese di gravidanza. Per loro dopo lo sbarco ecco le procedure di prima accoglienza, incluse quelle burocratico-amministrative e quelle sanitarie al termine delle quali i migranti raggiungeranno le loro destinazioni: 60 verranno trasferiti in Lazio, mentre 59 rimarranno in Toscana. I minorenni resteranno a Carrara.

Sotto il profilo sanitario, un uomo è stato inviato in ospedale per accertamenti ed è risultato affetto da tubercolosi. Sono poi stati individuati alcuni casi di scabbia. Tutti gli altri sono risultati in buone condizioni di salute.

La maggior parte delle persone sbarcate dalla Sea Watch proviene dall'Africa centrale, altri arrivano da Bangladesh, Egitto e Siria.

Come ormai da prassi nella rodata macchina all'ombra delle Apuane, dove questo è il nono sbarco del 2023, per le operazioni è stato appositamente allestito un padiglione del complesso Imm-Carrara Fiere.

A Marina di Carrara nel 2023 sbarcati 1.100 migranti

Per lo scalo di Marina di Carrara quello di stamani è stato il nono sbarco del 2023. Complessivamente il numero dei migranti sbarcati sotto le Apuane è salito a 1.100.

La prima nave ad attraccare nel porto carrarese è stata, il 30 Gennaio scorso, la Ocean Viking di Sos Méditerranée con 95 persone a bordo. Quindi, il 19 Aprile e il 5 Giugno, è stato il turno della Life Support di Emergency rispettivamente con 55 e 29 migranti a bordo.

Ancora, il 7 e il 19 Luglio, la Geo Barents di Medici senza frontiere arrivò con 196 e 214 persone. Per due volte consecutive è stata poi la volta della Open Arms: il 22 Agosto con 196 migranti a bordo e il 4 Ottobre con 176. Infine, il 22 Novembre, è tornata la Life Support con sole 21 persone.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno