Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:10 METEO:FIRENZE7°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 08 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo: Morandi, Ranieri e Al Bano fanno cantare l'Ariston

Sport venerdì 27 dicembre 2019 ore 17:20

Offese razziste sotto canestro

L'episodio è stato denunciato da un giocatore del Basket Rosignano Sei Rose al termine della partita del 23 in casa del Jolly Acli Basket di Livorno



ROSIGNANO MARITTIMO — Al termine della partita di lunedì 23 dicembre fra Us Basket Sei Rose Rosignano e Jolly Acli Basket, al Palacosmelli di Livorno, un giocatore rosignanese ha raccontato su Facebook di essere stato vittima di offese razziste da parte di un avversario.

"Di per sé l'offesa non mi ha toccato - ha raccontato il giocatore, Giuliano Raugi -, mi rammarica però sapere che in un campo di basket nel 2019 bisogna ancora sentire offese razziste per provocare e che una persona razzista condivida la mia stessa passione ed abbia l'accesso in un palazzetto e sia tollerata come cosa normale! Spero che il Jolly Acli Basket si dissoci dal proprio giocatore e prenda dei provvedimenti, perché è veramente vergognoso e penoso che succeda una cosa del genere su un campo da basket! Lo sport dovrebbe essere unione e lotta al razzismo, e non dovrebbero mai poter partecipare individui razzisti in nessuna competizione". 

"Molto probabilmente - ha aggiunto il giocatore - ci sarebbe da attuare una politica diversa, dovrebbero essere sospese partite e combattuti i razzisti per porre fine a questi episodi! Sfortunatamente gli arbitri presenti stasera non hanno potuto sentire l'offesa altrimenti se non fossero stati presi provvedimenti avrei sicuramente preso il pallone ed avrei fatto finire la partita. Concludo con questa frase che mi piace molto : Il razzismo è l'espressione del cervello umano ridotta ai minimi termini.”

La denuncia di Raugi è stata subito rilanciata dalla società cestistica rosignanese: "A seguito di questa dichiarazione del nostro giocatore Giuliano Raugi, la Società Sei Rose Rosignano esprime solidarietà per il gesto subito ed inoltre si fa carico di intraprendere un percorso legale nei confronti del responsabile, nel rispetto delle vigenti leggi in materia sportiva".

Dopo poco sono arrivate le scuse della società labronica: "In merito all’episodio accaduto ieri sera al Palacosmelli, all’interno del quale un giocatore del Jolly ha rivolto a un avversario del Sei Rose un’offesa deplorevole e inaccettabile, la società Jolly si sente di scusarsi sia con il Sei Rose tutto che con il giocatore Giuliano Raugi, certa del fatto che la cosa sia stata dettata da un eccesso di adrenalina disgraziatamente mal indirizzato e non da convinzioni e atteggiamenti che sono totalmente estranei alla società e ai suoi giocatori. Augurandoci che la cosa possa ricomporsi senza strascichi, un abbraccio a Giuliano col quale abbiamo condiviso in passato una stagione di soddisfazioni in campo e fuori".



Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno