Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:03 METEO:FIRENZE22°35°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 17 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Inondazioni a Toronto, la villa di Drake invasa dall'acqua
Inondazioni a Toronto, la villa di Drake invasa dall'acqua

Attualità sabato 11 maggio 2024 ore 12:04

L'ex cava di antimonio verso la bonifica

Firmato il contratto per il sito ex minerario delle Cetine. Intervento da oltre 2 milioni di euro per la messa in sicurezza



CHIUSDINO — Per oltre 70 anni, tra il 1878 e il 1949, è stata utilizzata per l'estrazione dell'antimonio. Adesso, con la firma dell'apposito contratto, il sito ex minerario delle Cetine, nel Comune di Chiusdino, si avvia verso la messa in sicurezza.

L'accordo, spiega una nota della Regione, prevede la messa in sicurezza dell'area dell'ex sito minerario, dove attualmente si trovano scarti minerari e di residui di lavorazione derivanti dell'estrazione dell'antimonio, all'epoca utilizzato nell'industria bellica, ma oggi considerato tossico e che può causare un avvelenamento simile a quello da arsenico. 

"Inoltre  - si legge in una nota della Regione- spesso questa mineralizzazione si trova accompagnata da altri elementi ugualmente tossici (arsenico, mercurio, cobalto), le cui concentrazioni, assieme a quelle dell'antimonio, superano spesso i valori consentiti. Per motivi di sicurezza, dunque, è stata prevista una serie di opere finalizzate alla sistemazione e messa in sicurezza dei versanti della ex miniera, con la rimodellazione dei versanti, la realizzazione di una copertura finale multistrato “capping”, la regimazione delle acque meteoriche, nonché la realizzazione di una rete di intercettazione raccolta e un collettamento delle acque e dei renaggi da condurre ad un impianto di trattamento di tipo “Barriera Reattiva Permeabile” e di fitodepurazione, anche in funzione del possibile futuro recupero egli edifici e degli immobili legati alla passata attività mineraria".

L'intervento, che avrà una durata prevista di 240 giorni porterà a conclusione un percorso iniziato nel 1999. I lavori saranno eseguiti dalla Hexa Green di Noale per un importo contrattuale complessivo di 2 milioni 380.410 euro.

Il presidente della Regione Toscana e l'assesora regionale all'ambiente, prosegue la nota, hanno sottolineato che "grazie all'impegno della Regione Toscana trova finalmente conclusione un percorso iniziato nel 1999, che ha visto varie fasi e molti Accordi per la bonifica e il recupero ambientale dei siti ex estrattivi minerari delle colline metallifere, che solo a distanza di 20 anni ha visto assegnate le risorse necessarie e che ha richiesto un delicato lavoro di coordinamento con il territorio, in particolare con l'amministrazione comunale di Chiusdino e l'Unione dei Comuni della Val di Merse e di quella delle Colline Metallifere, per garantire il rispetto dell'elevato pregio paesaggistico della zona. Oggi finalmente bonificare quell'area è possibile ed a breve sarà realtà".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno