comscore
Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 24°35° 
Domani 24°34° 
Un anno fa? Clicca qui
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 14 agosto 2020
corriere tv
Salvini: «Se quello che si dice dei verbali Cts fosse vero, Conte andrebbe arrestato»

Attualità venerdì 03 luglio 2020 ore 17:55

Dramma Cig, troppi ritardi, Rossi scrive a Tridico

Enrico Rossi

Il presidente della Regione: "Ricevo una quantità impressionante di mail e telefonate: moltissime persone non hanno riscosso quanto dovuto"



FIRENZE — Il presidente della regione Toscana, Enrico Rossi, ha scritto al presidente dell'Inps, Pasquale Tridico, per esprimere la sua grande preoccupazione in merito ai gravi ritardi che si stanno registrando sui tempi di pagamento degli ammortizzatori sociali, in particolare sulla cassa integrazione in deroga.

In una lunga lettera, firmata anche dall'assessora regionale al Lavoro, Cristina Grieco, e indirizzata al presidente dell'Istituto, Rossi sottolinea che, a fronte dei reiterati annunci da parte dell'Inps circa l’imminenza dei pagamenti, in molti casi questi non si sono ancora realizzati, con la conseguente inevitabile rabbia e delusione dei lavoratori.

“La situazione è drammatica ed è testimoniata dalla impressionante quantità di mail, lettere, telefonate che cittadini e imprese inviano al sottoscritto, agli assessori regionali, agli uffici della direzione lavoro della Regione Toscana, all’Urp regionale -  spiega Rossi - Un numero molto elevato di persone beneficiarie di cassa integrazione in deroga lamenta di non aver ancora riscosso quanto dovuto. I nostri uffici sono peraltro subissati anche delle richieste di cittadini beneficiari di strumenti che non sono nella sfera di competenza dell Regione, ma totalmente in carico ad Inps (Cigo, Fis, bonus lavoratori stagionali, ecc.). Segno evidente di una situazione che sta diventando davvero intollerabile”.

La Regione Toscana ha aperto il suo sistema informativo per consentire ai datori di lavoro di presentare le domande di cassa in deroga a decorrere dal 31 marzo. Il sistema ha ricevuto in poco tempo un numero estremamente elevato di istanze, quasi 24mila nelle prime due settimane.

“Questa ingente quantità di domande, pervenute in un ristretto arco temporale, ha richiesto un impegno straordinario alla Regione Toscana, che ha costituito una task force composta da 100 operatori che  si sono occupati esclusivamente di istruire le pratiche di cassa integrazione in deroga, fornendo anche un indispensabile lavoro di assistenza e supporto informativo, normativo e interpretativo -  precisa nella lettera il presidente Rossi - La Regione è stata in grado di istruire le domande di cassa in deroga ad un ritmo sempre crescente con il passare dei giorni, riuscendo a completare lo stock di domande pervenute in meno di un mese e da allora autorizza le domande di Cig in deroga praticamente in tempo reale”.

Al 29 giugno 2020 il sistema informativo regionale ha ricevuto 42.502 domande, per 111.949 lavoratori interessati. Sono state autorizzate 42.170 domande, di cui 42.032 inviate ad Inps, per il seguito di competenza.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità